Alimentazione HOME PAGE — 12 aprile 2012

Con l’arrivo della stagione calda vi è una maggiore sudorazione durante l’attività fisica in quanto l’organismo deve fronteggiare il surriscaldamento della massa corporea con una maggiore produzione di sudore. Durante l’attività sportiva gran parte dell’energia fisica viene liberata sotto forma di calore, ed è proprio con la sudorazione che si evita che la temperatura corporea aumenti maggiormente. Mediante questo sistema refrigerante (evaporazione del sudore) può andar perso in media un litro di liquido all’ora, che deve essere assolutamente reintegrato. Con la sudorazione non si perdono solo liquidi ma anche preziosi minerali come: sodio, potassio, cloro, ferro e magnesio. La perdita di sali è un fenomeno legato alla sudorazione, una minor incidenza è dovuta anche alla diuresi ed alla respirazione.
Il ferro è un minerale di estrema importanza per il podista, la sua azione è essenziale in quanto aumenta il trasporto di ossigeno ai muscoli, innalza la soglia della fatica muscolare e quindi aumenta la resistenza aerobica. Una sua carenza porta ad anemia ed astenia, lo si trova nelle verdure e specialmente nella carne, nei legumi e nelle uova.
Il magnesio è di vitale importanza negli atleti che praticano sport di resistenza, esso è fondamentale nella prevenzione dei fastidiosi crampi muscolari e non solo. Si trova principalmente nei legumi, nel pesce e nelle verdure.
Il sodio è uno dei minerali più importanti presenti nell’organismo protegge l’organismo contro le eccessive perdite idriche, regola l’eccitabilità dei muscoli. Si trova principalmente nel sale marino ed in numerosi cibi.
Il cloro interviene nella regolazione dell’equilibrio acido-base, nella pressione osmotica, nella distribuzione dei liquidi intra ed extracellulare e regola il volume del sangue presente nell’organismo (volemia). E’ presente in numerosi cibi e nel sale da cucina sotto forma di cloruro di sodio.
Il potassio è presente come ione principalmente nei liquidi extracellulari, dove influenza l’attività dei muscoli, contribuisce a mantenere l’equilibrio dei liquidi nelle cellule e nei tessuti, regola la pressione sanguigna. Sono ricchi di potassio tutti i vegetali, ma soprattutto la frutta secca, legumi, patate e broccoli. Il deficit alimentare di potassio può verificarsi in seguito ad un intenso esercizio fisico, a perdite eccessive per via gastroenterica (vomito, diarrea), urinaria o può essere causato da un’alimentazione scorretta. La carenza di potassio induce, stanchezza muscolare, nausea e alterazioni delle membrane cellulari.
Quindi è di vitale importanza reintegrare questi preziosi minerali facendo il pieno di alimenti ricchi di ferro e sali minerali come verdura e frutta. Consumare cibi freschi e crudi è di grande aiuto per combattere la disidratazione anche perché conservano meglio i principi nutritivi.

Dott. Francesco Aversano
Biologo Nutrizionista
Spec. In Biochimica Clinica
Dottore di Ricerca in Biotecnologie Mediche
Accademia Internazionale Nutrizione Clinica
www.studioaversano.com
Cell. 3932778689

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>