Cronaca — 17 gennaio 2010

Il calendario veneto, fitto di appuntamenti per l’inverno, aveva in programma oggi nei prati di Zero Branco, località trevigiana, i Campionati di Società Master. La gara, valevole come prima delle tre prove per l’assegnazione del titolo regionale e come campionato provinciale giovanile di cross corto, è stata focalizzata sia sulle gare dei master e sia sulle gare delle categorie più giovani. Circa 700 i partecipanti su  un tracciato tecnicamente non difficile. Il percorso, infatti, è stato ricavato all’interno di un grande prato, tutto erboso, senza particolari ostacoli per gli atleti. Dieci e lode alla logistica e all’organizzazione (Atletica Mastella Quinto)! Orario perfetto, bagni, spogliatoi, ristoro curato dagli alpini, parcheggio.
Hanno iniziato le categorie femminili e quelle maschili più grandi (over 60) che si sono sfidati su un percorso di 4 km. I quattro giri previsti hanno permesso di seguire tutte le fasi della gara.
Dopo tutte le altre categorie maschili sui 6 km.
Potete trovare tutti i risultati sul sito della Fidal Veneto (www.fidalveneto.it)


E’ stata una bella giornata di sport, specialmente perché ci sono stati tantissimi ragazzi che hanno animato la giornata. Con le mie compagne della nuova società Atletica Città di Padova abbiamo cercato di dar filo da torcere alle altre società. Dopo la bella uscita alla prima fase dei campionati assoluti ci stiamo testando anche nel settore Master. A occhio e croce non dovrebbe essere andata tanto male. Ma vedremo nella seconda giornata come andrà a finire.
Ricordo che si terrà il 31 gennaio a Giavera del Montello, presso il parco di Villa Wasserman. Chiederei a tutte le società di prendere visione con attenzione delle modalità di iscrizione a questa seconda fase del Campionato Regionale Master. Personalmente ritengo inammissibile che si debba pagare 7 euro da domani (!!!!) e 10 euro pochi giorni prima del 28 gennaio! Se poi qualcuno ha qualche contrattempo e si iscrive il giorno stesso, il Campionato costerà 15 euro. Forse una mezza maratona potrebbe avere un costo cosi elevato, non un cross e non sicuramente un Campionato Regionale Master (le tasse individuale per un Campionato Italiano di Cross ammontano a 5 euro!!). Per di più credo che esista una norma che imponga all’organizzazione di inserire nel regolamento la facoltà, per chi volesse, di pagare solo la tassa federale (che mediamente in altre Regioni è posta pari a 3 euro) senza ottenere il pacco gara. Tralascio la descrizione del pacco gara.
Siamo già in pochi a partecipare ed onorare il Campionato Regionale. Un costo del genere è a mio parere inaccettabile anche perchè gli atleti partecipano per la maglia sociale e non individualmente. Tra l’altro nell’ambito di una manifestazione di Cross corto e lungo per assoluti… che sono esonerati dalla tassa di iscrizione e premiati con premi in danaro.
Chi mi conosce sa che non sono attaccata al vil danaro e sa anche quanto mi piaccia l’atletica. Però, vista la cosa globalmente, mi sembra un tantino discriminatorio. Mi piacerebbe sentire il parere degli atleti e magari di qualcuno della Federazione Regionale Veneto. 


 

Autore: Sonia Marongiu

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>