Cronaca HOME PAGE — 22 aprile 2012

Un “mare” di gente ha animato la mattinata dell’appuntamento clou della manifestazione. Tutti pronti per partire, con ospiti di grido annunciati ed alcuni a sorpresa.
Ma andiamo con ordine. Sin dal primo mattino Piazza Maggiore è viva, c’è chi si aggira con maglia e pettorale e chi chiede informazioni per poterli acquistare.
Man mano che i minuti scorrono è palpabile l’entusiasmo dei tanti che giungono a piedi, in bicicletta o in autobus (col pettorale il biglietto è gratuito).
Puntualissimo Marco Orsi, il campione di nuoto che rappresenterà a Londra il tricolore, che si avvicina allo stand UISP e già come una star saluta, rilascia interviste e fa foto insieme ai ragazzi di Abbasso L’Abbandono ed ai bambini delle scuole. L’atleta del Cienne del Presidente Mauro Riccucci (anche lui presente) è solo il primo dei super ospiti, poi arriva Simone Rotolo, il pugile campione. Insieme a Lorenzo Lo Preiato (podista esemplare con 6 by-pass) sono ai nastri di partenza con i ragazzi e le ragazze in carrozzina di AIAS Bologna Onlus, i volontari e gli operatori dell’Associazione, compreso il presidente Gianluca Pizzi che ai microfoni di Radio Bruno saluta e ringrazia per il grande lavoro svolto insieme. All’improvviso compare Gianni Morandi che saluta uno ad uno tutti gli atleti in carrozzina, che partono festosi.
Arriva il Sindaco Virginio Merola in tenuta sportiva, il primo cittadino di San Lazzaro Marco Macciantelli, Franco Caniato, responsabile sport de Il Resto del Carlino.
Ad accoglierli il Presidente UISP Fabio Casadio e Maurizio Cevenini pronto per dare il via e salutare tutti i partecipanti. Arrivano anche il Presidente del Quartiere Saragozza Roberto Fattori e l’Assessore Luca Rizzo Nervo che corrono il percorso medio sino in fondo e con grande impegno.
Chi affronta il maxi di 10 chilometri, oltre al Gianni Morandi nazionale acclamato dalla folla, in 1 ora e 5 minuti è il Professor Romano Prodi, che al fianco di Renato Villalta partecipa alla manifestazione con il consueto sorriso testimoniando l’importanza dell’esercizio fisico per restare in salute. Gradita presenza giunta un po’ a sorpresa (visti gli impegni all’estero del Prof), senza proclami, ma che riempie di orgoglio gli organizzatori.
Le note di “Piazza Grande” anticipano il via, che arriva solennemente alle 10.30, seguito dallo start delle scuole del 7° Gran Prix Emil Banca-StraBologna Scuole.
Lo spettacolo è avvincente, lo sorso anno venne definito un “fiume” e quest’anno il tutto si ripete. E’ una grande emozione ed un grande privilegio poter testimoniare così tanto entusiasmo e così tanta civiltà, per due giorni i cittadini si sono riappropriati della propria città quasi come a dire… (cit) “se la vita non ha sogni io li ho e te li do!”.
Non c’è tempo per i voli pindarici…. Stefano Tosi (atleta della Pontelungo) in 27’ 59” arriva al traguardo spingendo di corsa una carrozzina. E’ il primo dei tredicimila che passeranno sotto il gonfiabile. Primo per velocità ma anche generosità, “Sono veramente contento” – esclama mentre riprende fiato accarezzando l’amico in carrozzina che non conosce personalmente ma che ha si è reso disponibile ad accompagnare aderendo all’appello lanciato dagli organizzatori in queste settimane. Ecco cosa può e cosa deve essere StraBologna, l’evento di tutti e per tutti.
Poco prima di mezzogiorno iniziano le premiazioni sul palco: le scuole, i gruppi, i vincitori della caccia al tesoro fotografica Fotorama 2 del sabato (con quasi 900 iscritti) di Succede Solo a Bologna ed è un pieno di applausi, sorrisi ed ancora emozioni.

Un po’ di numeri:

13000 e probabilmente oltre i partecipanti
511 il gruppo più numeroso (Corro con Gianluca)
132 il gruppo Palestre UISP degli iscritti ai corsi
130 quelli di Tecnocasa
100 gli APD DIP. AUSL CIRCOLO RAVONE e A.I.A.S. Bologna Onlus
59 i ragazzi e ragazze della Fossa dei Leoni

a seguire i gruppi provenienti da Schio fino al 34° gruppo

1800 circa i partecipanti dai comitati podistici
2000 e più i festosi bambini delle scuole (con le Longhena in testa che si aggiudicano il primo premio da Emil Banca)
Sorride l’instancabile Franco Carati e ne ha ben donde. La manifestazione (targata Vodafone per il secondo anno) è un successo e le sue intuizioni, oltre alla fondamentale regia, sono state determinanti. Sappiamo che è restio ai proclami ed è sempre molto attento ai dettagli, ma la fisiognomica parla chiaro: è davvero soddisfatto!
Il Presidente Casadio ammira la folla festante: “Il successo di quest’anno è davvero motivo di orgoglio e soddisfazione, il Comitato Organizzatore ha lavorato instancabilmente, superando ostacoli e spostamenti di data con coraggio. Ancora una volta abbiamo coinvolto la città promuovendo il movimento, motivo fondamentale del nostro impegno quotidiano. La salute è un bene prezioso e sappiamo come si possa mantenere conducendo uno stile di vita sano, divertendosi.”

Share

About Author

Peluso

  • giuseppe

    il passagio in via azzogardino e stata una scelta infelice per la mola di gente che cera

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>