TuttoCampania — 09 aprile 2015

basileRicordi particolari, di delicata suggestione emotiva, riannodano il filo dei ricordi di un’amicizia breve, ma profonda e intensa. Quella con il caro amico Giovanni Basile, eccellente professionista in ambito ragionieristico e contabile, stimato Presidente della Gesema, società municipalizzata per la gestione dei servizi e delle manutenzioni, convinto fautore di una aggregante promozione culturale e teatrale, attraverso una Fondazione che aveva istituito nella Sua città, Mercato San Severino, che amava tanto.

Giovanni Basile, fin dalla gioventù, aveva coltivato quel suo appassionato amore per la regina di tutti gli sport, l’atletica leggera, alla quale aveva donato i suoi ardori giovanili e, da dinamico master, i suoi empiti d’indomito velocista e le energie creative e propulsive di solerte e impeccabile organizzatore di apprezzati eventi sportivi di prestigio.

Nell’approssimarci, a marzo dello scorso anno, all’importante manifestazione che stava organizzando a Mercato San Severino, i Campionati Italiani Master di Cross, mi aveva confidato, con quel Suo tipico e discreto sorriso di gioia, che quel primo importante incarico affidatogli dalla Federazione, rappresentava un’investitura importante per lui e un fondamentale punto di partenza che avrebbe fatto decollare i tanti nuovi progetti che ardentemente coltivava, per il lancio dell’atletica salernitana sulla ribalta nazionale. Insieme a quel suo innato ottimismo, che riusciva a trasmetterci e che ci coinvolgeva, con la sua naturale schiettezza, mi aveva però manifestato anche le sue ansie, le sue intime preoccupazioni, per le difficoltà intrinseche connaturate all’impresa organizzativa che si era accollato, la quale prevedeva servizi generali di supporto di eccellenza, una logistica efficiente e accogliente, per il tracciato di gara e i servizi di ristorazione del dopo gara e un imponente apparato di uomini e mezzi, da dispiegare per la buona riuscita di unevento tricolore, che avrebbe ospitato un folto pubblico e tante società e atleti di tutta Italia.

Ce la mise proprio tutta Giovanni Basile, con tanta professionalità, caparbietà, passione ed energia creativa, con i suoi amici della Vis Nova, attorniato dalle Istituzioni locali, da validi collaboratori e da un gruppo di meravigliosi volontari, curò tutto nei minimi particolari, con la sua proverbiale, meticolosa e oculata regia.

Ebbi il piacere e l’onore di condurre quella meravigliosa vetrina sportiva nazionale e gioii con lui e con il coordinatore tecnico dell’evento, l’amico Giovanni Ferrigno, per il grande successo di pubblico e di critica che la stessa riscosse. Gli apprezzamenti e gli encomi dei dirigenti nazionali della Fidal, i ringraziamenti spontanei e affettuosi degli atleti, gli applausi del pubblico, lo ripagarono di tutti i sacrifici che aveva profuso, trasmisero in lui una carica e una determinazione esplosive, una energia e una linfa propositiva ancora più prorompenti, speciali, che trasfuse nella organizzazione della riuscita edizione celebrativa del ventennale della StraSalerno e poi, nelle sue nuove e avvincenti avventure sportive e umane, che si accingeva a ideare e preparare.

E poi, il suo ultimo sprint.

Un destino crudele ce lo ha improvvisamente sottratto, lasciando in tutti noi, un vuoto e una nostalgia immensi. Nel segno della stima e amicizia che ci ha uniti, seguendo il suo mirabile esempio, c’impegneremo a proseguire i suoi progetti.

Con Anna Pergola, Presidente della VIS Nova Atletica Salerno, con Giovanni Ferrigno, coordinatore organizzativo e tecnico e con tutto lo staff, coeso e professionale del sodalizio atletico Salernitano, lo ricorderemo attraverso l’istituzione di un Premio stabile a lui dedicato, che doneremo agli atleti meritevoli, protagonisti di quella sua creatura, il Salerno Master Meeting, impreziosita, in questa edizione, dalla assegnazione dei titoli tricolori del Campionato Italiano Lanci Master.

E così Salerno, come lui si augurava, sarà nuovamente, la capitale dell’atletica master nazionale, proscenio ideale e vetrina di fermenti agonistici di quei suoi cari compagni di avventura, i battaglieri, indomiti e meravigliosi amici sempreverdi “Anta”.

E lì, sabato 11 aprile 2015, start ore 15.00, in quello Stadio Vestuti, che aveva ospitato e applaudito quei suoi straordinari sprint trascinanti e vincenti, lui, il nostro caro e indimenticabile Giovanni Basile, sarà idealmente, ancora una volta, in prima linea con noi.

Percepiremo tutti, ne siamo certi, quella sua presenza, pregna di umana sensibilità e ci emozioneremo nel suo ricordo, lì, in quella grande festa dell’atletica amatoriale master che la Salerno sportiva, insieme a tutti noi, gli dedicherà con tutto il cuore.

Nello de Martino

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>