TuttoCampania — 03 febbraio 2014

mostraPercorso suggestivo e grandi emozioni oggi per questa prima edizione della  “Mezza Maratona della Mostra D’Oltremare”!

Grossi numeri e una testimonial d’eccezione come Gloria Marconi, lasciavano presagire un successo già annunciato.

Oltre 1300 atleti affollavano l’area parcheggio ancor prima delle 7,30, e l’allegra confusione che li caratterizza, non è stata minimamente scalfita dalle previsioni meteo che promettevano una gara decisamente bagnata.

Migliaia di podisti allegri e festanti in un attimo sbucano da ogni dove, preparati di tutto punto ed invadono le aree adibite al riscaldamento. Gli ampi spazi della Mostra non danno onore al numeroso gruppo di atleti che, chiamati a raccolta per la partenza, offrono un colpo d’occhio veramente maestoso.

Poco dopo le 8,30, uno sparo sancisce la partenza di questo enorme cordone variopinto che, da viale Kennedy si snoda e attraversa alcune tra le più belle strade di Napoli, dal lungomare a piazza Plebiscito per poi salire verso il Duomo ed attraversare così il centro storico, e poi riscendere e tornare calcando lo stesso tracciato fino a rientrare nella Mostra.

Devo dire che sono rimasta piacevolmente colpita dal grosso lavoro dei vigili urbani, che ci hanno permesso di avere Napoli solo per noi, libera dalle auto e dal traffico. Per questo voglio fare un applauso enorme agli organizzatori. Mi è capitato raramente in gara di correre su un percorso completamente chiuso al traffico, ed esserci riusciti a Napoli, dove i problemi logistici e di viabilità e le difficoltà si moltiplicano, è veramente meritevole. Bravi e soprattutto grazie a nome di tutti i miei colleghi podisti per averci fatto correre serenamente, liberi di ammirare le bellezze di questa splendida città lontani dalle auto.

Ottima gara e ottime sensazioni per me. Ho fatto quello che dovevo, anzi una media migliore di quella stabilita. Unico neo, gli ultimi 3 km percorsi negli spazi della “Mostra d’Oltremare”. Non finivano mai! Ho dovuto scavare a fondo tra le mie energie fisiche, ma soprattutto mentali per chiudere l’ultimo km in progressione.

Ringrazio la “RuNaples” e tutto il suo enturage per averci regalato una bella domenica di sport e solidarietà. Un saluto e un arrivederci alla prossima edizione.

marilisa carranoMarilisa Carrano

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>