TuttoCampania — 04 gennaio 2015

nolaGara OPES di km 10 organizzata  dalla  “Running Atletica Nola”.

Percorso cittadino veloce, asfaltato ma con lunghi tratti in basalto e completamente chiuso al traffico.

Dopo la partenza, avvenuta nella piazza del Duomo di Nola, oltre 1000 atleti hanno dato vita ad una entusiasmante competizione.

Al passaggio dei 5 km vediamo Lamachi in testa seguito ad una decina di secondi da Iannone e Zitouni che procedono appaiati. A circa 15’ Selce. A seguire un gruppetto formato da Sateriale, Marek Hadam , Marco Piccolo,Caprio Daniele, Mohamed Matar.

Anche la gara in rosa è altamente competitiva difatti, l’accoppiata magrebina Lamachi/Siham, procede gomito a gomito ad un ritmo elevato. A debita distanza la coppia Vanacore/Fierro. A seguire Francesca Palomba e la sorella Filomena.

Ormai la grande festa è in continua evoluzione, perché gli atleti in un fiume variegato di colori ha preso letteralmente possesso delle stupende vie di Nola ed ha coinvolto in maniera entusiastica i tanti cittadini presenti all’evento.

Ma venendo all’epilogo della gara, questa prima edizione del  “Trofeo città di Nola”  se la aggiudica  Lamachi Abdelkebir col tempo di 30,39 alla media di  3,03 al km (Finanza  e sport Campania), secondo all’arrivo il forte Gilio Iannone (Parco Alpi Apuane) col tempo di 30,58  secondo ai campionati Italiani dei 1500, terza piazza per il magrebino Zitouni Youness (Il Laghetto) col tempo di 31,08 che sta lentamente recuperando un infortunio.

 A seguire Gerardo Selce Campione Italiano della mezza maratona,  Marek Hadam ,  Antonello Sateriale, Marco Piccolo.

La gara in rosa se la aggiudica Lamachi Miriem  (Finanza e sport Campania) col tempo di 35’12 , seconda ad una manciata di secondi Laaraichi Siham (Il Laghetto) in 35’24, terza Fierro Maria Martina (La corsa) col tempo di 38,29.

A Vanacore , Palomba Francesca e Palomba Filomena.

Ottima l’organizzazione della “Running Atl. Nola” per i tanti premi messi a disposizione, l’ottimo ristoro e la splendida accoglienza riservata agli atleti ed accompagnatori.

L’unica nota stonata, che però riscontriamo spesso nelle gare, è la mancanza di servizi igienici chimici che mettono in difficoltà i partecipanti.

Mi complimento con l’OPES Campania, oggi rappresentata dal suo Presidente Forte Ettore che, gara dopo gara ha raggiunto un livello sempre più alto.

aldo cavuoto

Da Nola per Podistidoc Aldo Cavuoto

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>