slide TuttoCampania — 03 febbraio 2019

stabia aequaIl Meteo non ha voluto rovinare la festa, ed ha smesso di piovere proprio pochi minuti prima del via e ci ha lasciato in pace praticamente per ogni fase della Stabia/Aequa. Giusto così: ci aspettavamo un bellissimo evento, e non sarebbe stato giusto condizionarlo a pioggia e vento (che in questi giorni non sono mancati). Ed un bellissimo evento è stato. La Stabia Aequa si è dimostrata una gran bella mezza maratona, con un percorso affascinante e che, nonostante la lieve e lunga salita dopo il 13 km, si è dimostrato un percorso dove il tempo si può fare, ed in tanti lo hanno fatto (tra l’altro tengo a sottolineare 21.097 metri più che precisi). Andrea Fontanella ha saputo tenere alte le attese, quelle stesse attese che poi ha saputo confermare con una gran bella organizzazione.

Gara

Giorgio Nigro (Carmax Camaldolese) voleva la vittoria, e l’ha saputa raggiungere con una condotta di gara intelligente, forte della sua consapevolezza di saper tenere i km e che Hamid Kadiri (Il Laghetto) alla lunga paga sempre dazio all’avanzare della distanza. Ed ecco che la differenza infatti l’ha fatta la parte finale di gara, praticamente l’ultimo quarto del bellissimo percorso, quando si era al 16 km e si rientrava da Vico Equense. Giorgio va via al suo avversario e fa sua una bella vittoria, sul piede dei 3’27” a km. A 35” l’arrivo di Hamid, con Massimiliano Fiorillo (Cava Picentini) sul terzo gradino del podio, a precedere Gianluca Piermatteo e Giuseppe Gentile.

Tra le donne il solito monologo di Janat Hanane e la solita conferma che Janat soffre i km, quando vanno oltre i canonici 10. Parte forte, passa ai 9.500 metri sul piede dei 3’51” per poi mollare decisamente nella seconda parte, cosa che però non ha scalfito la sua vittoria, vista la differenza di valori in campo. Alle spalle della Marocchina del Laghetto, la grande gara di Ilenia Nicchiniello (Amatori Podismo Benevento), al suo best, con il fermo crono sull’1h30’19”. A soli 7 secondi Alessandra Ambrosio (ha mollato solo nel finale, perdendo la seconda posizione), con quarta e quinta posizione per Patrizia Picardi e Annamaria Capasso. Come sempre grande prova per Annamaria Caso, capace di 1h31’55”. L’atleta della penisola Amalfitana per la prima volta a rappresentare il suo nuovo team, appena nato: Positano Run&Trail.

Classifica a squadre andata al team Podistica il Laghetto

Complimenti a chi c’è stato e complimenti soprattutto ad Andrea Fontanella: ha sigillato al traffico due paesi dove il traffico è un must, ha offerto una grande prova organizzativa, ha saputo coinvolgere, ha voluto con forza questa 21. Andrea ha vinto su tutti i fronti!

 marco cascone marcianiseMarco Cascone

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>