Cronaca slide — 30 settembre 2014

camminandoOltre 700 partecipanti hanno preso parte alla manifestazione Di Corsa Camminando, appuntamento di sport e solidarietà. Un fiume di persone, indossando la t-shirt rossa della manifestazione, ha invaso via del Lido, da Capoportiere alla rotonda di via Nascosa e ritorno, che per l’occasione è stata chiusa al traffico.

«Un grande successo – commenta Mariacristina Maione del Maione Store, che ha curato l’intera organizzazione della manifestazione – reso possibile dalla collaborazione delle diverse società del territorio, dalla Asd Olim Palus al Centro Fitness Montello, dall’Asd Podistica Questura di Latina alla Nuova Podistica Latina, fino alla Podistica Solidarietà e alla Latina Runners, dall’accoglienza dell’Hotel Tirreno della famiglia Destro, all’ottimo lavoro della Questura di Latina che ha curato insieme alla polizia locale e alla protezione civile, la gestione del traffico. Ma il vero ringraziamento va a tutti i partecipanti, i veri protagonisti della manifestazione, insieme ai ragazzi dell’ associazione il Girasole».

Di Corsa Camminando ha voluto unire la promozione dell’attività motoria all’attenzione nei confronti delle persone meno fortunate, e la manifestazione ha centrato in pieno l’obiettivo, raccogliendo fondi per contribuire all’acquisto di un pulmino con pedana mobile per consentire il trasporto dei ragazzi con disabilità dell’associazione “il Girasole”.

«Un elogio particolare – prosegue Mariacristina Maione – a Patrizia Di Benedetto, presidente dell’associazione che da quasi 12 anni segue in modo costante i ragazzi, programmando con loro le vacanze estive, le uscite culturali, e i laboratori artistici di vario genere oltre che quelli occupazionali». Il tutto è reso possibile grazie al contributo di persone preparate e appassionate in ciò che fanno, mosse unicamente dal fine di aiutare in una integrazione maggiore e dalla possibilità di donare dei momenti interessanti dal punto di vista sociale e culturale.

«Da un anno e mezzo – interviene la Di Benedetto – portiamo avanti un progetto dal titolo “Il sogno di Gabriele” in ricordo del nostro emerito presidente scomparso dopo una lunga malattia, che ci vede promotori di una campagna di sensibilizzazione per la raccolta fondi indispensabili all’acquisto di un pulmino a 9 posti con pedana idraulica. Questa raccolta sta avvenendo attraverso eventi culturali di vario genere :dal musicale allo sportivo, coinvolgendo la partecipazione dei cittadini di Latina e non solo. Siamo vicini alla meta che ci siamo prefissati, la risposta delle persone è sempre stata molto generosa, grazie anche agli eventi che sono stati di elevato spessore culturale e grazie anche alle persone amiche che da anni ci conoscono e sanno come operiamo e con quale stile. Con i ragazzi in questi anni abbiamo realizzato gemellaggi con la Polonia, con altre associazioni italiane, con la comunità di don Mazzi, organizzando viaggi in tanti luoghi italiani e polacchi, visite di musei, giornate al mare ed in piscina. Viaggi ed esperienze uniche con ragazzi che hanno tutti una difficoltà motoria grave, per molti di loro siamo l’unico gruppo di aggregazione: parliamo di ragazzi ma si tratta di adulti con un’età compresa tra 22 e i 55 anni di età. La struttura che ci accoglie è sostenuta attraverso attività pomeridiane di doposcuola, colonie estive, ludoteca, rivolte a tutti i bambini e le famiglie che, lavorando, hanno necessità di lasciare i loro piccoli in ambienti sicuri e con persone preparate».

Per maggiori informazioni sulle attività de Il Girasole è potete visitare la pagina facebook dell’associazione o visitarne la sede in Viale Cherubini 393 presso il Centro polifunzionale pontino.

In occasione di Di Corsa Camminando sono inoltre state raccolte più di 100 paia di scarpe usate da running per il progetto Purosangue, che si occupa di consegnare le calzature a villaggi in Africa: un modo per dare una seconda vita a scarpe molto spesso ritenute non più idonee alla pratica sportiva, ma ancora valide per poter essere indossate.

Di Corsa Camminando si conferma quindi come importante momento di aggregazione sociale e di solidarietà tangibile, con l’obiettivo di avvicinare al mondo della corsa e del fitwalking sempre più persone, ciascuna secondo le proprie attitudini e nel rispetto delle peculiarità di ciascuno.

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>