TuttoCampania — 29 giugno 2014

Sono da poco passate le 19,00 quando raggiungo i campi di calcio Veneruso a Volla, dove si terra la VI edizione della “Coppa Cristofaro”. Tutto è pronto, la zona antistante i campi è gremita di bambini e si sentono le loro urla festose e il chiacchiericcio dei genitori-atleti orgogliosi di poter vedere indossata la mini divisa dai loro pargoli.

Lo speaker informa i presenti il susseguirsi delle competizioni e i giovani atleti allegramente, quasi inconsapevoli, trascinati dall’allegria che li circonda, si preparano e sono semplicemente deliziosi nelle loro mini divise!

Piccoli, anche piccolissimi, ma grintosi più che mai … se la tirano fino alla fine la loro garetta, riempiendo d’orgoglio mamma e papà dando già un assaggio di quello che di qui a poco infiammerà gli animi,.

L’aria inizia a rinfrescare e risulta più piacevole, il sole lascia spazio all’imbrunire e si intravede uno stupendo tramonto,dove il rosso intenso sembra infuocare quello scorcio di orizzonte che lascia sfumare verso l’esterno delicate tinte pastello. Il campo ora sembra nà cartolina.

Sono quasi le 20,00 e, dopo le gare dei mini atleti, è  la volta dell’Americana femminile, grande classica che apre questo stupendo torneo. Undici le partecipanti, giovani e meno giovani, atlete ed amatori, si preparano accompagnate dal ritmo incalzante della musica che rallegra la serata.

20,30! Ci siamo, ha inizio lo spettacolo!

Il Pepi ( oggi rappresentato da Lucio Sacco), accompagna le atlete nel giro di ricognizione, preludio alla gara, illustrando alle meno esperte, lo svolgimento della kermesse intimando a tutte di rimanere rigorosamente alle sue spalle , pena la SQUALIFICA! Molto severo …

Iniziano gli sprint e ad ogni giro è una festa, dove di volta in volta l’ultima arrivata  che è costretta ad abbandonare la gara, viene applaudita ed acclamata a gran voce. Il tifo è stupendo, il calore è palpabile, tutti sono coinvolti e si respira già aria di festa.

Subito dopo inizia il torneo vero e proprio dove 16 squadre si contendono la vittoria a suon di risultati nelle varie distanze : 2000 metri, staffetta 3×1200 e americana maschile.

E’ la volta dei 2000 metri ed è un vero spettacolo! La gara vede fino ai 1500 metri un emozionante testa a testa tra Zitouni, Ben Kadir e Paolo Ciappa, dopodiché, l’attacco di Zitouni e Ben Kadir lascia Ciappa qualche metro indietro e il duello tra Ben Kadir e Zitouni è emozionante e si conclude per solo una manciata di secondi a favore di Zitouni.

Subito dopo ci si prepara per la staffetta dove le 16 squadre impegnate danno il meglio di sé infiammando i tifosi.

L’americana maschile conclude i giochi e i 16 concorrenti vendono cara la pelle combattendo ad ogni sprint per restare in gara. Questa gara atipica e divertente per il pubblico che osserva e si infervora sempre di più, favorisce i velocisti e chi riesce a gestire al meglio le energie per la volata finale. Anche qui grande spettacolo che vede vincitore Roqti su Vincenzo Masullo ed uno sfortunato Marco Piccolo, che deve accontentarsi del terzo posto a causa di una caduta a pochi metri dall’arrivo.

La serata si conclude, dopo le ricche premiazioni, con una mega grigliata e fuochi d’artificio in onore di Cristofaro che, con tanto amore, è ricordato dalla sua famiglia e dai suoi amici, ogni anno, nel migliore dei modi.

Voglio fare i migliori complimenti a Peppe Sacco e Peppe Veneruso con la sua bella famiglia e i tanti amici che ogni anno ci regalano davvero con una mega festa di sport e amicizia e stupende emozioni.

marilisa carrano

Per Podistidoc Marilisa Carrano

 

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>