Cronaca — 05 luglio 2007

E’ tornato, dopo tre anni di assenza, il Giro podistico dell’isola di Ponza, manifestazione ideata da Rossano di Lorenzo e realizzata dall’Associazione Gente di Mare, dalla Comunità delle Isole Ponziane e dall’Associazione Mediatori Ponzesi col patrocinio del Comune di Ponza. Da quest’anno il Giro si avvale della collaborazione tecnica dell’Uisp – Unione Italiana Sport Per tutti della provincia di Latina. Lo staff dell’Uisp sovrintende alla manifestazione insieme ai giudici Fidal coordinati dal fiduciario provinciale Leandro Tortora. Il giro si articola in quattro tappe, con un giorno di pausa, premi per fascia d’età nelle singole tappe ed una premiazione finale ai più veloci in assoluto ed ai migliori di categoria.


Dopo le prime due tappe ha posto una seria ipoteca sulla vittoria del circuito Andrea Lazzarotti, portacolori della Nuova Fisiodinamic, che è riuscito ad imporsi sia nella gara d’apertura Ponza-Le Forna, che nel secondo appuntamento con partenza ed arrivo nella suggestiva cornice di Chiaia di Luna. Sul tracciato in linea ed in salita del primo giorno Lazzarotti ha concluso la sua fatica in 25 minuti e 26 secondi, lasciandosi alle spalle l’esperto Franco Morena (Asd Il Quercione) in 25’46’ e il toscano Alessio Guazzini della Nuova Atletica Lastra.


Altra vittoria per l’atleta della Fisiodinamic sui sette chilometri a Chiaia di Luna, col tempo di 23′ 14′: posizioni invertite sugli altri gradini del podio, con piazza d’onore a Guazzini in 23’24’ e terzo posto per Morena in 23’33’.


Esito simile in campo femminile, con Emanuela Perilli (G.S. Forestale) davanti a tutte in entrambe le prove: a Le Forna ha tagliato il traguardo dopo 30 minuti e 48 secondi, mentre a Chiaia di Luna ha infranto il muro della mezz’ora col tempo di 29’40’.


Nella prova d’esordio, podio femminile completato da Maddalena Sartori in 35’39’, seguita a due secondi da Patrizia Milani (Atletica Scaligera). Le due atlete si sono scambiate le posizioni a Chiaia di Luna, con Patrizia Milani che ha fatto fermare i cronometri dopo 31’46’, infliggendo tre secondi alla Sartori.


«Per noi si tratta di un nuovo inizio – spiega l’organizzatore Rossano Di Lorenzo – perché è sempre difficile ricominciare dopo una lunga pausa. Abbiamo avuto un buon riscontro di iscrizioni, e questo ci dà fiducia per far crescere la manifestazione nel prossimo futuro».


A Ponza sono arrivati atleti da tutta Italia, in particolare dal Veneto, dal Piemonte, dalla Liguria, dalla Toscana, dall’Umbria, dall’Abruzzo, dall’Emilia Romagna, dalla Puglia e dalla Campania. Notevole presenza anche di atleti del Lazio, con diversi portacolori delle più importanti società romane e della provincia capitolina.


Dopo il giorno di sosta gli atleti affronteranno altre due prove: il Cross della Miniera, che si svolgerà in una vecchia miniera di bentonite, e il tradizionale Giro della Panoramica. Quest’ultima manifestazione gode di una vita autonoma rispetto al Giro a tappe dell’Isola di Ponza, tanto che quella in calendario quest’anno sarà la sua ventiquattresima edizione, e come d’abitudine potranno prendervi parte anche atleti che non hanno gareggiato nelle altre prove del circuito.

Autore: Andrea Giansanti

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>