Cronaca HOME PAGE — 09 luglio 2012

Si è conclusa la dodicesima edizione del Giro podistico dell’Isola di Ponza, la manifestazione organizzata da Rossano Di Loreto in collaborazione con Lupo Sport. La graduatoria finale ha visto l’affermazione di Sebastian Cirillo, portacolori dell’Atletica Roma Acquacetosa, con il tempo finale di un’ora 4 minuti e 3 secondi. L’atleta, il più giovane del lotto, ha vinto tutte le tappe tra coloro che hanno preso parte all’intero Giro, infliggendo un distacco di circa un minuto e mezzo al secondo classificato, Fulvio Mannori (Gruppo Città di Genova). Il ligure, vecchia conoscenza del Giro di Ponza, ha difeso la piazza d’onore dal ritorno del campano Enrico Manzo (Atletica Caivano) autore di un’eccellente ultima tappa, in cui è riuscito a tenere il ritmo del vincitore assoluto. Mannori, con questo risultato, ha vinto la classifica di categoria tra gli M50 con il tempo di 1h05’41”, mentre Manzo si è aggiudicato la M35 in 1h06’07”. Quarto posto nella graduatoria generale, e vittoria tra gli M45, per il trentino Gianluca Benini (Atletica Team Loppio), che per due secondi non è riuscito ad abbattere il muro dell’ora e undici minuti complessivi. Quinta posizione per il lombardo Marco Lochis (G.P. Gorgonzola ‘88) in 1h11’48”, che però si è tolto la soddisfazione di vincere la speciale classifica a coppie, insieme ad Angela Campagna (Atletica Vignate).

In campo femminile, successo per Concetta Castagna (G.P. Il Fiorino), al termine di una lotta serrata con Piera Scarsella (G.S. Cat Sport Roma): quest’ultima si era imposta nella tappa d’esordio, ma nelle prove successive la Castagna ha recuperato lo svantaggio e ha consolidato il proprio primato. La vincitrice ha fatto segnare il tempo finale di 1h21’27”, mentre l’atleta capitolina, seconda classificata, ha fermato i cronometri dopo 1h22’51”, guidando la categoria F55. Terzo posto in 1h23’49” per Federica Mencarelli (Avis Foiano), che nell’ultima tappa ha tentato di dare l’assalto alla piazza d’onore recuperando alcuni secondi sulla Scarsella.

Nelle altre classifiche maschili per fascia d’età, affermazione per Silvio Coppa (Atletica Monticellana), ponzese d’origine, nella M23-34, mentre nella M40 ha trionfato un altro pontino, Germano De Marchis (Podistica Avis Priverno). Nella M55 successo per Antonio Lanzuise, presidente della Podistica Bosco di Capodimonte, e nella M65 si è imposto un altro massimo dirigente, Vincenzo Esposito, alla giuida della Podistica Azzurra Napoli. Tra gli M60 vittoria di Antonio Vigna (Atletica Lamezia) con un eccellente ottavo posto nella classifica assoluta, a soli tre secondi dal settimo di Marco Mansi (G.S. Bancari Romani). Nella M75 successo per Vincenzo Makoski (Podistica Bosco di Capodimonte) così come la M80 ha premiato il simbolo del Giro podistico dell’Isola di Ponza, il sempre presente Benito Salvati (Atletica Varazze).

Tra le donne Angela Campagna ha vinto la F40 davanti alle sorelle Luigia e Ornella Ferracci (Podistica Avis Priverno), mentre Claudia Fanti (Pol. Dilettantistica Sanrafel) ha fatto sua la F50, e Fiorella Fretta (Atletica Latina) ha bissato il successo del 2011 nella F65.

La speciale classifica a squadre, stilata in base al numero di atleti al traguardo, ha premiato la Podistica Bosco di Capodimonte, davanti alla Podistica Azzurra Napoli e all’Atletica Team Loppio.

Ma l’ultima prova del tour, il Giro della Panoramica, ha una storia a sé che precede quella dell’intera corsa a tappe: per questo è prevista una classifica riservata a coloro che prendono parte solo a questa gara Questa graduatoria ha visto prevalere Athanase Tuyikeze (G.S. Il Fiorino) che con il tempo di 30 minuti e 33 secondi, nella Panoramica ha preceduto anche il vincitore del Giro di Ponza Sebastian Cirillo. Tuyikeze, di origini burundiane, è il fratello di Vénuste Niyongabo, campione olimpico ai Giochi di Atlanta 1996 nei5000 metri. Tra le donne, la Panoramica è stata vinta da Roberta Andreoli (Podistica Avis Priverno) in 38’31”, anche lei capace di mettersi alle spalle la leader del Giro a tappe.

Alla cerimonia di premiazione è intervenuto anche il neosindaco di Ponza Piero Vigorelli, che ha assicurato il proprio supporto per lo sviluppo del Giro a tappe e dello sport in generale sull’isola, e ha portato il suo saluto anche l’onorevole Mario Pescante, ex presidente del Coni e membro del Cio.

Tutto ciò fa ben sperare Rossano Di Loreto, vero e proprio motore del Giro podistico dell’Isola di Ponza, affinché la sua creatura possa avere un futuro roseo e in crescita.

cs

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>