TuttoCampania — 11 settembre 2010

Ho commentato per Telecapri Sport il Meeting di Marano: 3 ore piacevolissime di atletica in pista. Tre ore dove, nonostante la pioggia che non è mai mancata durante le gare, ti ritrovi immerso in una moltitudine di momenti agonistici, una serie di emozioni che vanno dalle gare promozionali (giovanissimi e master) alle gare ufficiali del meeting, con tanti atleti di calibro mondiale.


Non c’è stato il risultato eclatante, ma c’è stata una grandissima Campania.


Sì, lo so, i due atleti che hanno illuminato Marano non gareggiano, purtroppo, per la nostra Regione. Non sono cioè tesserati per Team Campani, ma sono frutto della nostra terra, del lavoro dei Nostri tecnici: si allenano e vivono nella nostra regione.


Gilio Iannone e Maksym Obrubanskyy hanno abbagliato Marano


Gilio Iannone, atleta di Mercato San Severino, nato nell’Isaura Valle dell’Irno, seguito dalla maestria tecnica di Luigi Pastore, ha vinto gli 800, con una volata finale di quelle che lasciano il segno. Peccato che il suo 1’51’61 non rende giustizia a questo straordinario talento, ma la lepre prevista in gara non è stata tale (tanto che il passaggio ai 400 ne ha risentito davvero tanto) e i Keniani al via non sono riusciti, che per pochi istanti di gara, ad impegnarlo più di tanto. Ha dovuto fare praticamente tutto da solo Gilio, ma la vittoria a marano ha un dolce sapore per lui. Il Campione Italiano dei 1.500 ieri sera ha dato spettacolo: fortunati i presenti che hanno goduto di tanta eleganza e classe.


 


Cosa dire di Maksym Obrubanskyy?! Un solo aggettivo: eccezionale!


Un’annata, fino a ieri sera, per nulla positiva per il ragazzo di origine Ucraina (ma Italiano a tutti gli effetti), che vive e si allena nel Cilento (tra Campagna e Eboli). Un 2010 problematico per lui, causa continui stop per ragioni fisiche ma, con quanto fatto ieri, il buio 2010 si è improvvisamente e meritatamente illuminato più che mai. Nato nelle fila del Team Delta Eboli, da sempre allenato con grandissima competenza tecnica da Gianfranco Taddeo, Maksyym ieri sera mi ha emozionato in maniera incredibile: ha corso come mai prima, sia per risultato tecnico finale (si è migliorato di ben 11′ sui 3000, chiudendo con uno stellare 8’04’76) sia, ancor prima, per condotta di gara. Deciso, ma razionale: dal primo metro alla fine. 5° al traguardo (per una vittoria andata al keniano Josethat Coech) con un tempo che dovrebbe essere, se non erro, la migliore prestazione Italiana categorie promesse del 2010.


Meeting Internazionale Città di Marano: Geppino de Vivo e la sua Atletica Marano (con la direzione tecnica del meeting affidata a Mimmo Scognamiglio) ci hanno offerto 3 ore di bell’atletica. Gilio e Maksym hanno saputo onorare l’appuntamento nel migliore dei modi


Nelle foto: Gilio Iannone (da Fidal.it) e Maksyym Obrubanskyy


 

Autore: Marco Cascone

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>