TuttoCampania — 17 luglio 2011

Dopo la solita sveglia all’alba arriviamo con un viaggio tranquillo,in buona compagnia, alla foresta del Taburno.  Una critica all’organizzazione: a quell’ora ci doveva informare che ci voleva il maglione!  L’entrata nella Foresta del Taburno mi ha lasciato stupefatto per la sua bellezza, non avevo mai visto una faggeta cosi bella.   Il sole non riesce a filtrare tra queste meravigliose piante, cio’ non permette la crescita del sottobosco e da’ un senso di bellezza unico, da’ l’immagine di una casa pulita ed ordinata,lo sguardo si perde ad ammirare questi alberi secolari, fantastico!      
Non sono uno storico per giudicare ma sicuramente bisogna ringraziare il re Ferdinando di Borbone che ha voluto e creato la foresta del Taburno, il furbacchione,pero’,non permetteva ai suoi sudditi di raccogliere funghi, legna e di cacciare nella foresta, voleva tutto questo paradiso per se’. Oggi fortunatamente tutti possono godere di questa meravigliosa foresta. Da questo luogo incontaminato parte l’acquedotto della regina Carolina con cui il grande Vanvitelli porto’ l’acqua nei giardini della reggia di Caserta e creo’ uno spettacolo unico.  Meritano un ringraziamento l’assessorato all’agricoltura della regione Campania,la UISP e la Mediterraneo Eventi che con questo circuito trail ci stanno facendo conoscere questi splendidi luoghi della nostra meravigliosa regione. Posti dove si dimentica lo stress della vita quotidiana e si entra in simbiosi con la natura e tutta la sua bellezza, la gara acquista un valore solo per il gusto di esserci ed impregnarsi di emozioni da portare con noi a casa.  Durante la gara il caldo non l’abbiamo sofferto in quanto il percorso era per gran parte alberato.  Percorso ben segnalato e studiato(salite,discese,sterrato,crinale pitraia super panoramico) per rendere piacevole la gara a tutti, pero’, ovviamente,come tutti i percorsi trail presenta delle difficolta’ che non permettono d’improvvisarsi in queste gare.                            
I vincitori? Sempre tutti i partecipanti! Perche’ non c’è gara dove pacco e premi possano valere quanto essere in queste gare trail, che i veri amanti sono pronti a fare senza pacco e premio. Un plauso ai quattro moshettieri della Mediterraneo Eventi che con la loro dedizione e i loro sacrifici hanno organizzato una gara impeccabile nonostante i problemi pregara.      Un plauso speciale va al jolly Viviana che ha svolto piu’ ruoli in modo impareggiabile (organizzatrice, addetta al ristoro, ha stilato le classifiche e non ultimo ottima cuoca).  Ultima nota positiva: i podisti che hanno risposto al fascino della natura sono stati un centinaio.  Ultimo ringraziamento a qualche testa con poca segatura che ha capito che va difesa e protetta la natura.                                                
Prossimo appuntamento del circuito foreste in movimento 7 agosto Foresta del Veloso.

Autore: Giovanni Acampora

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>