Cronaca — 22 marzo 2006

19 mar: Commonwealth Games, Melbourne, Aus


Gli atleti keniani proprio non ce la fanno a vincere un titolo nelle manifestazioni internazionali di campionato, neppure quando si tratta di un titolo piuttosto svalutato, come quello che si è assegnato a Melbourne, in apertura del Giochi del Commonwealth.
Nella gara maschile una tranquilla cavalcata solitaria ha portato alla vittoria il tanzaniano Samson Ramadhani, col tempo non straordinario di 2:11.29, mentre il battuto keniano di turno è stato Fred Mogaka (2:12.03) e terzo l’inglese Dan Robinson (2:14.50). Molto più combattuta la gara femminile: l’australiana Kerryn McCann si è involata prima del trentesimo chilometro avviandosi verso una vittoria senza storia, ma, negli ultimi chilometri piombava in una crisi improvvisa che la costringeva a fermarsi. Spinta dal pubblico di casa e da una ferrea volontà riprendeva la corsa ed entrava per prima nello stadio, seguita a ruota dalla keniana Hellen Cherono, che la rimontava metro per metro. Sul traguardo l’australiana riusciva a mantenere comunque un paio di secondi di vantaggio, che le regalavano la vittoria e sancivano la seconda sconfitta keniana. 2:30.54 il tempo della McCann e 2:30.56 per la Cherono. Terza l’inglese Elizabeth Yelling con 2:32.19.


19 mar: Los Angeles CA, Usa


Questa è stata la maratona più importante del ricchissimo week-end Usa che programmava ben 14 gare, comprese le ultra.
In campo maschile hanno dominato i keniani, quattro su quattro all’arrivo, con Benson Cherono primo con l’eccellente tempo di 2:08.39, seguito da Laban Kipkemboi (2:10.34), Simon Wangai (2:10.34) e Thomas Omwenga (2:11.45) seguiti dall’etiope Habte Jifar, quinto in 2:12.38.
Più combattuta la gara femminile che ha visto prevalere la russa Lidiya Grigoryeva col bel tempo di 2:25.10, di poco avanti a Gete Wami (2:25.26) e a Lyubov Denisova (2:26.18). Quarta la rumena Nuta Olaru con 2:30.30. Fra le altre una nota a parte la merita l’ucraina Tatyana Pozdnyakova, aarivata sesta in 2:35.46: la brava atleta è giunta infatti al suo cinquantunesimo compleanno! Pensate che era già attiva negli anni ottanta e che, sotto la bandiera dell’Unione Sovietica, ha partecipato alle Olimpiadi di Seoul.
Gli organizzatori di questa gara hanno avuto un’idea nuova e originale: hanno fatto partire le ragazze 20 minuti prima dei maschi ed hanno messo in palio un appetitoso premio in denaro per chi fosse giunto per primo al traguardo, maschio o femmina che fosse. Si trattava di 100.000 dollari, e se li è aggiudicati la Grigoryeva.


Altri vincitori
































































































































































12 mar


Paphos


Ultra Sports


CYP


Andrzej Magier


POL


2:52.01


Ursula Rosen Moeller


GER


3:16.29


92


12 mar


Ajaccio


 


FRA


Hassan Doudouch


FRA


2:46.23


Martine Regnier


FRA


3:37.54


30


12 mar


Wjidevoormer


DTS


NED


Frans Woeryen


NED


2:56.54


Lucienne van Hees


NED


3:44.50


15


18 mar


Bains-sur-Oust


Trail 3 Chapelles


FRA


Denis Caillibot


FRA


3:04.47


Regine Souriau


FRA


4:54.46


80


18 mar


Marienweder


Fielmann Natur


GER


Karl-Heinz Wold


GER


2:46.14


Simone Berndt


GER


3:57.57


64


18 mar


Steinfurt


Brooks


GER


Janusz Sarnicki


POL


2:31.28


Ilona Pfeiffer


GER


3:00.51


770


18 mar


Avalon CA


Catalina Island


USA


Willie Stewart


USA


3:14.15


Anne Seawright Newton


USA


3:35.48


472


19 mar


Antalya


Oeger


TUR


Maurice Mukuthi


KEN


2:21.12


Rimma Dubovik


UKR


2:54.38


244


19 mar


Lubliniec


Zimowy


POL


Grzegorz Sikora


POL


2:45.45


Karolina Pilarska


POL


3:19.32


86


19 mar


Stanley


Falklands Isl.


FLK


Hugh Marsden


FLK


3:04.16


Catherine Badam-Thornhill


FLK


3:28.32


 


19 mar


Virginia Beach VA


Shamrock


USA


Michael Wardian


USA


2:28.30


Renee High


USA


2:45.32


1738


19 mar


Hilo, Hawaii


Big Island


USA


Andres Padilla


USA


2:58.49


Erin Driefmeyer


USA


3:33.03


147


19 mar


Kourou


Espace


GUF


Mustapha Berri


GUF


2:34.03


Isabelle Gumilar


GUF


3:28.38


84


 


 

Autore: Franco Anichini

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>