Cronaca — 28 marzo 2006

La martona di Roma è stata la migliore della settimana, sia per numero di partecipanti che per qualità del risultato finale, ma non sono mancate altre prove interessanti di cui diamo conto, in apertura del periodo più intenso del calemdario, che mette in programma nel mese di aprile molte gare fra le più importanti dell’anno.


26 mar: Barcelona, Maratò, Esp


Rinasce la maratona della capitale catalana, dopo le difficoltà dello scorso anno che ne avevavo provocato lo spostamento in una località periferica ed il cambiamento del nome. Queste vicende hanno avuto come conseguenza una diminuzione complessiva del numero dei partecipanti, comunque molto consistente perché oltre i 4000 arrivati.
Il nuovo percorso, molto turistico ma ricco di curve e di saliscendi, non ha favorito il risultato tecnico. Sei keniani ai primi posti, tutti preceduti da Jospeph Nguram in 2:12.36, davanti a Benjamin Pseret (2:13.46) e John Kipkorir Changwony (2:13.58). Modesta la gara femminile col successo dell’etiope Kebelesh Haile (2:41.23) davanti alla connazionale Gurmu Muliye Lemma in 2:42.30.


26 mar: Cape May, Ocean Drive, Usa


Questa maratona è una delle classiche americane, dal momento che ha visto le sue prime edizioni negli anni venti, anche se ora è piuttosto decaduta, anche a causa del percorso durissimo, ricavato interamente sulle coste dell’Oceano Atlantico, nel New Jersey.
La vittoria ha arriso quest’anno a Chuck Engle, col tempo di 2.43.32. Non ci sarebbe notizia se non fosse per il fatto che Chuck è uno dei rari maratoneti che, nel proprio Paese, disputano un gran numero di gare a livello piuttosto alto, spesso vincendole, anche se spesso si tratta di prove non di primissimo piano.
Chuck Engle è adesso alla sua undicesima maratona dell’anno, avendone vinte sette, compresa questa. Sembra quindi molto bene avviato a battere il suo record di otto maratone vinte in un anno, come fece nel 2005.
Da noi personaggi del genere non mancano, anche con risultati migliori, quali Giorgio Calcaterra ed Emanuele Zenucchi. Allo stesso livello troviamo solo, oltre a Engle, il norvegese Helge Hafsas, il cèko Igor Heles e il belga Marc Papanikitas.
Si potrebbe fantasticare di invitare questi personaggi ad una maratona autunnale per assegnare uno speciale trofeo del ‘più tosto’, aprendo a quanti fossero stati capaci, in un anno, di correre diciamo 10 maratone in meno di tre ore, a titolo di qualificazione!


 


Xiamen


Elands Valley


 


Altri vincitori




















































































































































25 mar


Deister


Springe


GER


Elgar Bosle


GER


2:52.36


Anne Dore Alusse


GER


3:37.19


101


25 mar


Connemara


International


IRL


Michael Halvey


IRL


2:57.14


Maryann Jennings


IRL


3:24.00


 


25 mar


Calistoga CA


Napa Valley


USA


Tom Bell


USA


3:23.55


Kathy Verderame


USA


4:12.48


26


25 mar


Decatur TX


Grassland


USA


Todd Reynolds


USA


3:01.33


Tammi Stames


USA


4:08.08


61


25 mar


Berglich


Konigsforst


GER


Ralph Hettrich


GER


2:53.08


Irina Kretschmann


GER


3:13.10


196


25 mar


Ellerbe NC


Springs


USA


Brain Kistner


USA


2:53.30


Kristine Huff


USA


3:35.48


154


25 mar


Washington DC


Greater WSA


USA


Michael Wardian


USA


2:30.55


Susan Graham Gray


USA


2:58.05


731


25 mar


Koszice-Furca


Furciansky


SVK


Slavomir Lindvai


SVK


2:44.42


Alzbeta Tiszova


SVK


3:46.02


39


26 mar


Kalundborg


5 Taarns


DEN


Ole Karlsen


DEN


2:54.52


Helene Runitz Andersen


DEN


3:29.01


66


26 mar


Knoxville TN


Covenent Health


USA


James Mutuse


KEN


2:33.06


Andree Cranford


USA


3:16.21


541


26 mar


New York NY


More Marathon


USA


women only


 


 


Susan Loken


USA


2:50.01


173


26 mar


Mangilao


Guam


GUM


Mike Lilly


USA


2:58.26


Josephine Gernold


USA


4.28.36


 


 Foto tratta dla sito maratobarcelona.es

Autore: Franco Anichini

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>