Cronaca — 11 novembre 2006

Si sta svolgendo da questa mattina nell’Alto Lazio, tra i Comuni di Tuscania (partenza), Montalto di Castro, Canino e Tarquinia (arrivo) l’edizione ‘0’ della ‘Ultramaratona degli Etruschi‘, gara di corsa su strada di 100 km, ideata e promossa dall’Assessore alla Cultura, Spettacolo e Sport della Regione Lazio, l’on. Giulia Rodano, e organizzata dall’Italia Marathon Club.
Alle 10 di stamani, da Tuscania, sono partiti i 160 ultramaratoneti (140 uomini e 20 donne) provenienti da 10 regioni italiane che, dopo aver percorso 37 km da Tuscania a Tarquinia, hanno proseguito lungo un anello di 15 km percorso per 4 volte fino allo strappo finale di 3 km che li ha portati all’arrivo in piazza Cavour a Tarquinia, a due passi dal Museo Nazionale Etrusco, dove ad attenderli c’erano i famosi e preziosi ‘Cavalli alati’.
Immersi nei territori degli Etruschi, ricchi di fascino e di storia, lungo un percorso reso sicuro grazie agli sforzi di tutte le forze dell’ordine e dalla Prefettura, hanno attraversato la storia millenaria correndo senza sosta per 100 chilometri.
Un successo organizzativo per quest’edizione sperimentale, nonostante le difficoltà nel chiudere decine di chilometri di strade per 20 ore, il tempo limite fissato per finire la prova, che ha fatto così da palcoscenico per il Campionato Italiano di Ultramaratona che si svolgerà nel novembre del 2007 sullo stesso territorio e per il Campionato Europeo della specialità che potrebbe svolgersi nel 2008.


LA CRONACA DELLA GARA


Poco dopo le 17, mentre ancora tanti atleti erano sul percorso illuminato da centinaia di fiaccole appena è calato il buio (il tempo limite è fissato per le 6 di domani, domenica 12 novembre), il romano Giorgio Calcaterra (RCF) e il laziale Marco D’Innocenti (GMS Subiaco Legnami Coculo) hanno tagliato insieme il traguardo aggiudicandosi la vittoria in 7:06.43. I due, per tutta la gara uniti nello sforzo, non sono riusciti a superarsi a vicenda nello strappo finale e hanno voluto chiudere insieme l’edizione sperimentale dell’Ultramaratona degli Etruschi. Acclamati da decine di ragazzini delle scuole e dalla folla accorsa nella piazza di Tarquinia, hanno espresso il loro gradimento per il percorso duro quanto affascinante. Al terzo posto il primatista italiano ed ex primatista mondiale Mario Ardemagni (GS Daini Carate Brianza) che ha chiuso in 7:37.21 e al quarto il romano Claudio Leoncini (GS Bancari Romani) che ha chiuso in 7:44.05. Al quinto posto Ivan Cudin (Runners Bergamo) in 8:00.37.
In campo femminile, invece, la tanto attesa sfida tra le due campionesse del mondo a squadre nel 2003 Giovanna Cavalli e Lorena Di Vito, è andata alla prima. In 8:25.51 la Cavalli (GSA Corno Marco Italia) ha tagliato il traguardo per prima staccando la Di Vito (Pro Patria Milano) nei chilometri finali di quasi 5 minuti (8:30.05).
L’edizione ‘0’ dell’Ultramaratona degli Etruschi’, è stata seguita dalle telecamere di RAI Sport Sat che trasmetterà una sintesi della gara di 30 minuti giovedì 16 novembre.


LA PARTECIPAZIONE DEL TERRITORIO


L’edizione ‘0’ della Ultramaratona degli Etruschi, è stata accolta dai cittadini dei quattro Comuni in maniera entusiastica. Da venerdì pomeriggio a domani, decine le iniziative messe in programma dalle amministrazioni comunali e dall’Università di Agraria. A partire dalle gare amatoriali di corsa, alle quali hanno preso parte 300 bambini delle scuole elementari nella giornata di venerdì e oltre 500 persone oggi a Tarquinia nella 3km non competitiva ‘Aspettando la 100 km’.
Alle ore 19, sempre di oggi, partirà invece a Tarquinia la ‘Notte Bianca dello sport‘, con l’organizzazione di numerosi eventi sportivi tra i quali il tentativo di stabilire un singolare primato: nel centro storico della cittadina etrusca sarà organizzata una partita di volley che durerà 12 ore, inizierà alle 19 e terminerà alle 7 del mattino di domenica 12, orario di chiusura dell’Ultramaratona. Ma anche sfide  di biliardo, braccio di ferro, scacchi e tennis tavolo. E ancora degustazioni di prodotti tipici, ristoranti aperti fino a notte fonda, e il Museo Nazionale Etrusco aperto fino alle 24.00. Domenica dall’alba in poi esibizioni di arti marziali, aperitivi e ristoranti che offriranno menù tradizionali a prezzi popolari.


LE DICHIARAZIONI DELL’ASSESSORE GIULIA RODANO


‘Una festa del territorio ben riuscita – dice l’On. Giulia Rodano – con  centossessanta atleti di livello provenienti da ben dieci differenti regioni, tra i quali tanti azzurri della specialità, e oltre ottocento studenti e amatori che hanno partecipato alle diverse gare di corsa su strada in programma da ieri. E’ una grande soddisfazione aver visto un coinvolgimento così forte nell’edizione sperimentale di questo evento innovativo per la nostra regione. Possiamo già affermare, dunque, di aver centrato i tre obiettivi che ci eravamo proposti: la promozione culturale del territorio degli Etruschi; la promozione dell’attività motoria per i più piccoli; la realizzazione di un grande evento sportivo di cui si preannuncia nei prossimi anni una forte crescita. Sono certa che già dal prossimo anno, quando sarà valido per il Campionato Italiano, la partecipazione sarà moltiplicata il che vuol dire anche centinaia di persone in più che verranno a conoscere una delle aree archeologiche, culturali e paesaggistiche più belle d’Italia’.


LE DICHIARAZIONI DEL PRESIDENTE DI ITALIA MARATHON CLUB ENRICO CASTRUCCI


E’ d’obbligo – inizia Castrucci – ma la sincerità in questo caso lo è altrettanto, ringraziare tutte le forze dell’ordine, gli amministratori dei comuni coinvolti, i volontari, le società di atletica locali, il Prefetto e tutte le persone che hanno garantito l’ottimo svolgimento della gara. Il percorso è davvero straordinario e aver garantito la massima sicurezza a tutti gli atleti è stato davvero impegnativo: basta pensare che oltre 200 persone erano sparse lungo il percorso. Siamo soddisfatti di questa edizione sperimentale, che oltre al dato tecnico ha portato nell’area dei quattro comuni oltre 700 persone tra atleti, volontari e accompagnatori che da venerdì a domani soggiorneranno nelle diverse località. Siamo già al lavoro per il prossimo anno per l’organizzazione del Campionato Italiano al quale, ne siamo certi, parteciperanno tantissimi specialisti della 100 chilometri perché l’area degli Etruschi ha un fascino unico e la gente ha dimostrato calore e professionalità‘.


PARTNER ISTITUZIONALI


Regione Lazio – Assessorato alla Cultura, Spettacolo e Sport


Provincia di Viterbo. Comuni e Distretti Scolastici di: Tarquinia, Tuscania, Montalto di Castro, Canino. Università Agraria di Tarquinia. Maremma Laziale, .

Autore: Italia Marathon Club

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>