TuttoCampania — 14 maggio 2012

Non c’è due senza tre. Come Positano e Amalfi la gara di Minori non ha deluso i partecipanti. Pensavo che non si potesse migliorare l’ottima prima edizione ma gli organizzatori ci sono riusciti. Ormai tutte le gare del circuito Campano Parks Trail si differenziano per la superlativa organizzazione che cerca di evitare ogni minimo inconveniente agli atleti ,dal pre-gara alla gara ed al post-gara. Come è giusto fare le critiche per le gare dove gli atleti sono considerati dei numeri e basta,così sarebbe giusto dare a “Volpe quello che è di Volpe” ma molti atleti sono avari anche nello ”sprecare” qualche minuto per ringraziare chi con enormi sacrifici ha messo sù un circuito di gare trail in Campania impensabile fino a due anni fa. I trailers in Campania hanno la fortuna di fare gare dove ci sono percorsi panoramici di una bellezza sconvolgente che valgono più di qualsiasi premio della gara,perché non può esistere un premio che valga più della bellezza della natura che ci circonda e di cui abbiamo bisogno,senza di essa non esisterebbe la vita. RISPETTIAMOLA! Che bello ritrovare nella piazzetta di Minori i tanti amici trailers. Dopo gli sfottò del pre -gara si parte ,che afa ,forse era meglio l’acqua di Amalfi? La collinetta di Minori ci serve per preparare i muscoli al chilometro verticale di Maiori. C’arrampichiamo come capre ( anche caproni , ma sudano come noi? ) lungo gli scalini ed i sentieri che ci portano al colle del Santuario dell’Avvocata. Fortunatamente molti tratti del percorso sono ombreggiati,che bello dissetarsi con acqua fresca di sorgente,salire ed essere accompagnati da orchidee,ginestre e tanti bellissimi fiori selvatici che c’inebriano con i loro profumi e colori,dal gorgoglio del ruscello, da uccelli che volano per la nostra pacifica “invasione”del loro territorio ed in cima dal “premio”, offuscato dalla foschia, di un panorama mozzafiato,accontentiamoci del grande…………. Enzo Torelli. Chi ha ancora tanta energia può scatenarsi lungo la discesa molto tecnica che tra sterpaglie,pietraie,sterrato,scalini ci riporta a livello del mare. Con le gambe un po’ imballate,ma felici,affrontiamo l’ultima salita prima della discesa finale che ci porterà al traguardo. La discesa finale è un godimento unico sia per la bellezza e sia perché si sente la voce dello speaker,il grande Peppe,che ci aspetta al traguardo col caloroso applauso di tanti sportivi di Minori. Un grandissimo ringraziamento va all’Amministrazione Comunale di Minori,agli Sponsor,alla Lega Ambiente,alla Croce Rossa,alla Protezione Civile,al gruppo degli Scout a numerosi Volontari presenti sul percorso ed all’arrivo e a tutta la Comunità di Minori che ci accoglie sempre con tanto entusiasmo e hanno permesso che l’EcoTrailMINORI sia stato un grande successo organizzativo. Un plauso speciale va quelle persone che spontaneamente hanno improvvisato,ma hanno aiutato molti atleti in difficoltà per l’aumento della temperatura,un ristoro davanti alle proprie abitazione,cosa più unica che rara! E’ inutile parlare della festa post-gara,quella ormai è un abitudine delle gare Trail! Ancora grazie Minori perché queste giornate di sport e natura resteranno per sempre indelebili nella nostra mente. La vita diventa bella e degna di essere vissuta quando l’essere umano riesce a ritagliarsi quanti più momenti di felicità dalla routine di tutti i giorni.
LA VITA OFFRE DELLE OCCASIONI A NOI “SFRUTTARLE”! P.S. Salvo imprevisti tecnici,ma il buon Francesco li risolverà,martedì 15 ore 22,00,giovedì 17 ore 20,00 e sabato 19 ore 14,00 su TELECAPRISPORT andrà in onda il video del percorso della gara di Agerola,non perdetevelo ,potrete ammirare la bellezza del percorso che un amico ha definito il più bello d’Europa. A voi giudicarlo , però il video è come quello di una bellissima donna dal vivo è tutta un’altra cosa. Vi aspettiamo numerosi per un’altra festa trail.

Giovanni Acampora

Share

About Author

Peluso

  • Massimo Avitabile – Irpinia Corre – Atripalda (AV)

    Quest’anno ‘ho affrontato questo trail di Minori con maggiore sicurezza (rispetto all’anno scorso) specialmente nella discesa dal monte Avvocata, c’era foschia e ho evitato il panico delle vertigini!
    Ringrazio come sempre l’amico Enzo Torelli e i suoi assistenti che hanno aspettato noi atleti sulla vetta del monte e tutti gli organizzatori compreso l’atleta del posto Ruocco Giuliano per gli sforzi sostenuti per la realizzazione dell’evento trail.

  • Alessandro Di Maio

    “LA VITA OFFRE DELLE OCCASIONI A NOI SFRUTTARLE” –
    Ben detto dottore e la prossima è ad Agerola!
    Voglio complimentarmi e ringraziare tutti coloro che hanno collaborato per la riuscita dell’evento, avanti così!

  • gio

    Come sempre pochi commenti per manifestare le nostre gioie vissute,tra l’altro e’ cosi’….basta far leggere il racconto minuziosamenta descritto dall’amico dott. Giovanni Acampora per far ingelosire e/o rammaricare chi non c’era….noi le occasioni le sfruttiamo,d’altronde posti stupendi come quelli che ci abbiamo in Campania e non solo,peccato non vedere!
    Le solite strade piene di auto e passanti che ti deridono al tuo passaggio ne abbiamo le …..piene!!
    buon TRAIL a tutti!!!!!
    Giovanni G.

  • gio

    P.S. dimenticavo …per le foto andare su FaitoXtrail:it
    Buona visione
    G.G.

  • enzotorelli

    Sveglia alle 5.30 per essere all’inizio del percorso per tempo e poter controllare che tutti i segnali siano rimasti al loro posto, aggiungerne qualcuno più vistoso nei punti critici dove per rispetto alla natura non si era voluto lasciarli il venerdì prima della gara, salire tra l nebbia che andava infittendosi con la preoccupazione di dover variare il percorso all’ultimo istante. Ritrovarsi in cima con i ragazzi della Protezione Civile e con gli Scout di Minori, fare un nuovo giro di ricognizione per valutare la visibilità, consultarsi telefonicamente con Michele e Giuliano, organizzare infine le postazioni e porsi in attesa degli atleti tra una cavalla e la sua puledra che brucano vicino a noi e incuriosite tentano di infilarsi tra i segnali del percorso mangiucchiando le bandierine rosse. Cominciano i passaggi, saluto tutti quelli che conosco per nome, gli altri li incito e mi complimento, condivido con loro la soddisfazione di essere arrivati in cima alla salita, mi raccomando per la discesa, ecco che i passaggi si diradano, arriva Giò, il fine corsa. Lui continua sul percorso, io discendo in senso contrario alla gara casomai qualcuno fosse rimasto per strada, quando arrivo alla macchina è ufficiale che nessuno si è fatto male e, come lo scorso anno, tiro un grande sospiro di sollievo. E’ bello partecipare alle gare trail ma è bello anche rendersi utile a questa banda di matti che quest’anno, ogni mese circa si ritrova attraversare una natura bellissima e paziente con noi. A Minori ottima organizzazione e premi prestigiosi messi a disposizione da Giuliano Ruocco, padrone di casa come sempre generoso e affabile. Ad Agerola tutti in gara per un nuovo scenario mai visto.

  • Aldo Martucci

    Bellissima descrizione, Enzo, me la hai fatta vivere questa gara, questo paesaggio .. pur non avendola corsa. W la corsa, la natura e coloro che ne apprezzano la bellezza.

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>