TuttoCampania — 20 febbraio 2011

Il Cross è bello di suo. La corsa campestre ha infatti un fascino tutto particolare. Per essere dura è molto dura (ecco perché distanze meno corpose del solito, per le diverse categorie) ma il fascino che assume è talmente particolare che anche la durezza del fondo, del tracciato, viene in buona parte compensata da quanto si vive correndo. Sì, il cross è bello di suo, ma quando si corre nella tenuta Torre Gaia di Dugenta, il Cross assume ancor più un valore superiore. Non sarò io ad elencarvi i nuovi Campioni Regionali delle varie categorie Master e quali sono i team Campioni per il 2011 (a questo ci penserà con la solita precisione Enzo Miceli, addetto stampa Fidal) a me il piacere però di dire che stamane ci siamo incontrati, divertiti, immersi in una realtà fatta di ottima organizzazione (quella dell’Atletica Dugenta, con gran coordinatore Armando d’Abbruzzo) e goduto dell’ospitalità e dello splendore della tenuta Torre Gaia. Il Cross in Campania è stato finalmente sdoganato. Finalmente le gare di cross nella nostra regione hanno saputo dare una svolta a questa specialità. Tutto questo lo dobbiamo a chi, lontano dai clamori di una bella gara su strada, hanno saputo e sanno offrire gare in luoghi bellissimi, immersi nella natura, capaci di ‘istigare’ la partecipazione. Visto quanto fatto e vissuto stamane…Dugenta ha tutti i numeri per proporsi quale sede di Campionato Italiano di specialità. Perché non crederci ., lo meriterebbe!

Autore: Marco Cascone

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>