TuttoCampania — 15 maggio 2011

Dominio marocchino alla terza edizione del Trofeo Città di Cercola intitolato alla memoria di Salvatore Laureto, organizzato con il patrocinio del Comune di Cercola dal Marathon Club Neapolis Vesevo. Abdelkebir (Podistica il Laghetto) e Meryem Lamachi (Running Club Futura Roma) hanno vinto in scioltezza la 10km alle falde del Vesuvio rispettivamente con il tempo di 00:30:56 e 00:36:06. Ai Lamachi anche il premio per il traguardo volante posto ai 5km valido come Memorial Salvatore Laureto. Tra i maschi il secondo posto, con il tempo di 00:31:25, è andato a Gilio Iannone (Esercito), campione italiano in carica dei 1500. L’azzurro si è incollato al marocchino Abderrafii Roqti (Podistica il Laghetto) e lo ha superato in progressione negli ultimi 250 metri una volta entrato sulla pista di atletica del centro sportivo G. Piccolo. Per Roqti piazza d’onore e tempo di 00:31:32. Dietro a Meryem Lamachi si è invece piazzata Khadija Laourissi con il crono di 00:36:52. Ad Alessandra Insogna (Amici del Pod. Maddaloni)  la terza piazza, tempo 00:37:27.
I familiari di Salvatore Laureto, podista ucciso nel 2008 da un pirata della strada mentre si allenava, hanno voluto assegnare premi speciali ai primi arrivati, maschio e femmina, della categoria M50 alla quale apparteneva lo sfortunato atleta della Amatori Vesuvio. Sono risultati vincenti gli atleti Andrea Maresca (Mov. Sportivo Bartolo Longo) e Adele Novara (Marathon Club Stabia).
Sono partito ad un ritmo alto – spiega Abdelkebir Lamachi per controllare la gara dall’inizio dal momento che ho un problema al ginocchio e temevo potesse darmi fastidio impedendomi di spingere. Ho preso subito un buon vantaggio che per fortuna sono riuscito a gestire fino al termine. Sono contento anche perché venivo da una settimana di carico. A Villa Literno la prossima settimana cercherò di fare un altro passo avanti verso la forma migliore‘. Sicuramente in forma Gilio Iannone che ha scelto Cercola per svolgere un buon allenamento in vista dei prossimi appuntamenti in pista: ‘Ho interpretato la gara come un allenamento e sono soddisfatto della prestazione ottenuta su strada. Il mio obiettivo è di arrivare in condizioni per conservare il titolo di campione italiano dei 1500 anche se sarà difficile, ma ci proverò‘. Iannone è anche tra gli azzurri in lizza per la partecipazione alle Olimpiadi di Londra 2012.
Anche Meryem Lamachi ha un obiettivo e per questo sta lavorando duramente: ‘Prima di tutto faccio i complimenti agli organizzatori per la bella gara di oggi. Il mio sogno è di poter disputare i mondiali e sto lavorando per giocarmi le mie carte‘. Meryem attualmente è una delle atlete più veloci del panorama nazionale.
Il Trofeo Città di Cercola si è aperto sabato pomeriggio con le gare dedicate ai bambini e con un insolito gemellaggio tra corsa e pallacanestro. Nel campo all’aperto, e in leggera pendenza, alle spalle del Municipio si sono affrontate due squadre composte da cestisti cercolesi, vecchie glorie e giocatori ancora in attività. La stracittadina ha avuto l’onore di essere aperta da un testimonial  d’eccezione, il General Manager della Pepsi Caserta Antonello Riva che ha alzato la prima palla a due. ‘E’ sempre una emozione – ha dichiarato Rivapresenziare a manifestazione di questo genere perché il basket cosiddetto playground è la palestra nella quale ci siamo formati un po’ tutti. Ogni volta che assisto ad eventi all’aperto torno con la mente alla mia gioventù. Complimenti agli organizzatori e a tutti gli appassionati del nostro bellissimo sport‘.
La due giorni di sport cercolese ha goduto del sostegno degli sponsor ‘PASTIFICIO ARTIGIANALE LEONESSA‘, ‘SYDEX‘, ‘AUTOIMMAGINE‘ e, per la parte tecnica, LEGEA. ‘Grazie al sostegno delle aziende che ci sono state vicinedichiara il presidente del Marathon Club Neapolis Vesevo Enrico Russosiamo riusciti ad organizzare la terza edizione del trofeo. L’anno prossimo cercheremo di coordinarci fin dall’inizio con i commercianti e realizzare in partenza una manifestazione che comprenda l’evento sportivo e la ‘Bancarellata’ organizzata dagli amici dell’Ascom‘.


 

Autore: Francesco Pezzella – Ufficio stampa

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>