TuttoCampania — 24 ottobre 2012

1300 iscritti, boom di iscrizioni per l’edizione 2012 della gara di Valle di Maddaloni…anzi, per le gare di Valle di Maddaloni, per le due feste di sport che si preannunciano. Valle infatti quest’anno raddoppia. Raddoppia la gara voluta ed organizzata da Sandro de Lucia, dal suo team Podistica Valle (con anche la collaborazione degli Amici del Podismo Maddaloni e Road Runners Maddaloni). Alla classica Maratonina della Mela Annurca (gara dell’anno per podistidoc per il 2011) ecco abbinata la 25 Km dell’Aquedotto Carolino, per i festeggiamenti dei 250 anni dell’acquedotto Vanvitelliano.

La maratonina, la classica 12 km di fine ottobre (per la precisione 11.900 metri), rispecchierà nel tracciato quella dello scorso anno. La 25 km invece si proietterà verso Sant’Agata de Goti e tornerà nel comune della Mela Annurca, per il suo finale. Partenze contemporanee, per poi separarsi all’altezza del 2° km, quando si è nella frazione di Bagnoli. Qui i partecipanti alla 12 km volteranno sulla destra, mentre i protagonisti della 25 proseguiranno dritti, verso lo splendido centro storico di Sant’Agata.

La 25 km (perfetta per chi voglia saggiare una distanza superiore alla classica mezza maratona e per chi magari ha in programma una maratona), la 25 dicevo, la novità di quest’anno, propone un percorso con variazioni altimetriche. Niente di eccessivo, ma bisogna sapere interpretare la gara e usare la testa, sin dal primo km.

Percorso 25 km: 2 km iniziali tranquilli, pianeggianti, poi si scende fino a circa 5 km dal via. Dal quinto km fino all’entrata di sant’Agata de Goti (si è a circa 10 km dal via) gli atleti troveranno una continua ascesa, non dura. Giro nel cuore del bel comune Beneventano, per poi portarsi al 13,5° km circa, quando si troverà un tratto di circa 600 metri in salita, decisamente impegnativo. Superati i metri più tosti previsti in gara, dopo un po’ ci si porta nella zona alta del tracciato, i 4 km alberati che (in leggerissima discesa) condurranno verso il rinomato e maestoso Ponte della Valle, il Ponte Vanvitelliano. Superati il quale ci si invola verso gli ultimi 5 km, decisamente veloci.

Domenica a Valle la tradizione della 12 km. Domenica a Valle la novità della 25 km. e soprattutto, Domenica a Valle il piacere di correre, di condividere una giornata di festa: 1300 gli ospiti.

In bocca al lupo a tutti

 Autore: Marco Cascone

 

 

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>