Cronaca slide TuttoCampania — 15 maggio 2016

mito 2016“Corsa del Mito”: una gara che dovrebbero fare, chi l’ha fatta lo sa. Bellissimo il percorso (tra Palinuro e Marina di Camerota), grande organizzazione, spettacolo assicurato. E così è stato in questa ultima edizione, così è stato confermato il valore dell’Associazione Tutt’Insieme, con Mario Scarpitta coordinatore, promotore, passionale nella realizzazione del tutto.

Gara

Quello che non ti aspetti, alla fine è accaduto. Dopo un testa a testa durato 15 km, e un arrivo nell’ottica del millesimi di secondi (solo 48), ecco che i primi due al traguardo (Rukundo e Oukhrid) sono stati squalificati per “comportamento antisportivo”, dovuto alle spinte che si sono scambiati proprio negli ultimissimi metri, quando il pubblico in estasi si godeva lo spettacolo del puro agonismo. Peccato, un finale che non mi era mai capitato di vivere e che di certo non si augurava chi ama lo Sport.  Ma si sa che sono cose che possono capitare, nel momento concitato e adrenalinico (unito alla fatica), e si sa anche che ci sono regole e chi è chiamato a farle rispettare.

Ed ecco quindi che la vittoria finale è andata al terzo effettivo al traguardo: Jean Battiste Simukeka. 46’02” per il vincitore, una media di 3’04” a km, niente male (visto anche il tracciato). Julius Rono e Ismail Adim sul podio. Primi degli italiani Antonello Landi, Giuseppe Soprano, Kamel Hallag., Antonello Sateriale.

Gara femminile con il ritorno ai nastri di partenza di una strepitosa Meryem Lamachi. Splendida questa atleta, capace di tornare a gareggiare dopo un lungo periodo di stop obbligato, e di fare sua con decisione la gara, con ritmo proibitivo per le sue colleghe. 3’31” di media finale parla per lei, lo stile e la sua classe poi le donano il quid in più per catturare l’attenzione di chi ama la piacevolezza del gesto tecnico. A siham Laaraichi un’ottima seconda posizione, con Esther Mutuku in terza piazza. Palma de Leo,  Alessia Amore e Faustina Bianco le prime Italiane all’arrivo.

Classifica a squadre andata al Team Isaura Valle dell’Irno.

Chi già ha gareggiato lo sa. Chi non l’ha mai fatta meglio che si organizzi per esserci: la “Corsa del Mito” è una gara dalle assolute qualità. Quest’ultima edizione ne è stata una conferma

Marco Cascone.Marco Cascone

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>