Atletica News HOME PAGE — 03 giugno 2012

Epilogo sfortunato per Nadia Ejjafini in gara oggi alla Coppa Europa dei 10000 metri a Bilbao (Spagna). L’azzurra ha chiuso la competizione sui 10 chilometri in pista al quinto posto, in 31:45.14, ottenendo il primato personale (aveva 32:14.63, stabilito lo scorso anno a Oslo) e la quarta prestazione italiana all-time; ma finendo al di sopra del minimo olimpico A per Londra (31:45.00) di soli 14 centesimi di secondo. Il successo individuale è andato alla portoghese Sara Moreira, che ha completato la prova in 31:23.51, lasciando  a nove secondi di distacco (31:32.22) la veterana britannica Jo Pavey; terzo posto alla francese Christelle Daunay (31:35.81, record nazionale) e quarto alla tedesca Sabrina Mockenhaupt, 31:36.76. Nel gruppo delle migliori per buona parte della gara (passaggio ai 5000 in 15:46.70), la Ejjafini ha accusato un cedimento nella parte successiva di percorso, e la notevole rimonta dell’ultimo chilometro non è purtroppo servita a colmare del tutto il gap accumulato. Valeria Straneo (Runner Team 99) è sesta in un ottimo 32:15.87 (primato personale e undicesima di sempre in Italia), mentre Elena Romagnolo (Esercito) è decima (32.39.12). Nella classifica a squadre, la Gran Bretagna, vincitrice, succede alle azzurre (oro un anno fa a Oslo); l’Italia è seconda, precedendo il Portogallo. Completano lo score di squadra Claudia Pinna (Cus Cagliari), dodicesima in 33:02.37 (anche per lei primato personale, ma minimo per gli Europei mancato di 2.37 secondi!), Silvia Weissteiner (Forestale), diciassettesima in 33:13.67, e Federica Dal Ri (Esercito), 29esima con 34:12.88. Per la cronaca, come fatto notare dal
responsabile di settore Pierino Endrizzi, la somma dei tempi di squadra a Bilbao (1h36:40), è migliore di quella che lo scorso anno aveva consentito alle azzurre di salire sul gradino più alto del podio, a testimoniare la qualità dell’edizione 2012. Note meno liete in campo maschile. Ritirato, dopo cinque chilometri, l’atteso Andrea Lalli (Fiamme Gialle). In assenza del molisano, Stefano La Rosa (Carabinieri) è stato il migliore degli azzurri, con il 28:34.54 che gli è valso il quinto posto assoluto (vittoria al turco Polat Arikan in 27:56.28); più indietro il maratoneta Ruggero Pertile (Assindustria Padova), che si è ben difeso realizzando il personale (28:54.45) e finendo all’undicesimo posto della prima serie. Nella seconda serie (vittoria al danese Abdi Hulad in 28:57.06), settimo posto per Simone Gariboldi (Fiamme Oro) in 29:45.70, e nona piazza per Daniele Caimmi (Fiamme Gialle), 29:56.10.Nella classifica a squadre l’Italia è quarta, con le tre piazze del podio occupate nell’ordine da Spagna, Portogallo e Francia (il bronzo sfugge agli azzurri per 41
secondi).
RISULTATI COMPLETI: http://www.rfea.es/competi/2012_ECP10000m/eng_results.htm

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>