Cronaca HOME PAGE — 23 agosto 2012

di Giovanni Mauriello

 

E’ tornata a ravvivarsila Transmarathon, quel brio festoso che carica l’ambiente. Con la terza tappa si è ripercorso un itinerario cari a tanti appassionati e c’è stata la festa di metà giro. Sul palco sono saliti quelli che verosimilmente alla fine delle tappe risulteranno i vincitori. Classifica praticamente acclarata tra le donne, con Roberta Boggiatto che tiene a distanza di 6 minuti e mezzo la diretta antagonista, la cavese Anna Senatore, mentre per la terza posizione la napoletana Gioconda Di Luca rimane indietro di altri dodici minuti. Le due tappe rimanenti poco potranno influire, anche se l’insidia di San Giovanni a Piro, sabato 25, offrirà qualche sorpresa sul percorso che si staglia sul mare di Policastro.

In campo maschile continua imperterrito Adim Ismail a vincere sugli altri. Per il marocchino c’è da riscattarsi sulla passata edizione, quando per soli 5” gli sfuggì la vittoria finale. Dietro di lui c’è l’altro africano Abdelhadi Ben Kadir, quarto lo scorso anno; il distacco del secondo è di 2’16”. Per il gradino basso ancora Africa con Abdelouab El Mouaddine, che sembra resistere agli avversari.

Una gara dai due volti,la Castel S.Lorenzo-Fellitto di 12 km.,velocissima all’avvio con gli oltre 5 chilometri in discesa, per poi rendersi ostile all’arrivo con tornanti per due chilometri e mezzo. La fatica è giunta con la visione del ponte panoramico sulle Gole del Calore, quando in alto l’abitato di Fellitto ha impressionato per l’asperità finale. Un itinerario definito del gusto, tra l’olio ed il vino del luogo di partenza e la rinomata pasta fatta a mano, i classici fusilli cilentani, di Fellitto. Come da tradizione l’avvio è avvenuto sulla provinciale che unisce le due località, nei pressi della Fontana delle Litanie, resa famosa dall’approvvigionamento idrico degli antichi monaci castellani, che qui pregavano in attesa che le loro piccole cisterne da asporto si riempissero. La fontana che segna l’inizio dell’abitato rientra tra le quattro famose del paese collinare, assieme all’Elice, via Roma e S. Lorenzo. E tra il gusto e la storia delle torri che servivano a fortificare il territorio, c’è la curiosa leggenda del drago dalle 7 teste, che viveva ai margini del bosco; la bestia feroce morì grazie al coraggio di un giovane guerriero, ma versò tanto sangue da solcare in rosso quel luogo, poi chiamato Dragonara.

Altra bella visione poco prima del decimo chilometro, ai piedi della collinetta di Fellitto, con il  caratteristico percorso fluviale del Calore ed il ponticello d’epoca romana; in questa natura beata trekking ed escursioni a cavallo hanno un forte seguito di appassionati, grazie alle associazioni di volontariato turistico. Ma avanza anche il rafting con l’uso di colorate canoe tra il tourbillon delle piccole rapide.

Sul giro a tappe per 24 ore è calato il silenzio del riposo settimanale. Mare per tutti, per ritemprarsi dalle fatiche e dai chilometri percorsi; ma anche escursioni e visite turistiche alle località della costa e dell’entroterra. Al quartier generale della redazione, sul mare cilentano, continua intanto il lavoro per allestire le registrazioni delle interviste e dei filmati; mentre non si è spenta l’eco della ricorrenza dell’amico Silvio Scotto Pagliara. Un compleanno bagnato in precedenza dalle violente spruzzate di fresco spumante di Franco Manna sul palco di Fellitto. Dal microfono Marco Cascone l’ha salutato affettuosamente, mentre l’abbraccio di noi tutti s’è confuso con qualche attimo di leggera commozione di Silvio.

Per la ripresa del giro ci attende la panoramica terrazza-belvedere di Trentinara, con la partenza verso uno dei comuni più antichi e ricchi di storia dell’intero comprensorio del parco del Cilento, Capaccio.

10 chilometri di un percorso nuovo per la manifestazione, definito agevole. Ma perla Transmarathon, si sa,  non c’è mai da fidarsi.

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>