TuttoCampania — 28 maggio 2012

Autore: Marco Cascone –

Maratonina del Palio di San Barbato a Cicciano: una gran bella prima edizione. Da anni presento gare su strada e da anni mi ritrovo a vivere dal di dentro l’organizzazione di un evento, anche se magari a volte solo nel giorno della gara stessa. L’esperienza mi porta quindi a rendermi da subito conto di quanto avverrà e di come andrà. Arrivato a Cicciano, una conferma: sarebbe stata una prima edizione importante, di quelle curate nei particolari e capaci di coinvolgere atleti e pubblico. E così è stato!

Gara.

Tra i maschi la presenza di Gilio Iannone (a rappresentare l’esercito, tra l’altro presente all’evento) era l’unico punto interrogativo ai fini della vittoria per Youness Zitouni (Il Laghetto). Ecco perché il magrebino ha dovuto sin dal via premere sull’acceleratore, consapevole del fatto che un eventuale arrivo in volata gli sarebbe stato fatale, visto il talento di Gilio nelle gare di mezzofondo in pista. Alla fine la condotta gara di Zitouni ha pagato, con vittoria in 32’08”, per una media di 3’07” sui 10.300 metri di un tracciato scorrevole, ma da sapere interpretare. Gilio intanto ha saputo  gestire la gara al meglio, lasciando l’inseguimento del leader della gara a Mourid Morad, per poi passarlo negli ultimi km, con un accelerazione che è sintomo di ottima condizione dell’atleta già Campione Italiano dei 1500. Quarto e quinto all’arrivo Antonio Giardiello e Alessandro Eterno, separati da meno di un secondo.

La gara donne è stata decisamente più combattuta di quella maschile. Ritmo da subito proibitivo per le avversarie, e confronto immediato, metro dopo metro, delle due splendide atlete Master della nostra regione: Alessandra Insogna e Annamaria Vanacore. Vederle correre così forti, la loro grinta, la loro capacità di interpretare la gara e le loro prestazioni, esaltano tutto il nostro movimento, sintetizzando la bellezza del gesto tecnico e l’esempio agonistico per tutti. Alla fine, con accelerazione negli ultimi 500 metri, l’ha spuntata Alessandra, con un ottimo 38’43” (media 3’45”), con Annamaria a 17”. Terzo gradino del podio per l’altra grande master delle nostre domeniche (e non solo): Cathy Barbati. Quarta e quinta posizione per Ammaria Damiano (Montemiletto Team Runners) e per la rappresentante della Marathon Club Stabia: Maria Rosaria Solimene.

Classifica a squadre per la Podistica Marcianise.

Giuseppe D’Auria (Presidente del Cicciano Marathon) e con lui Luigi Montanino e i tanti operativi ragazzi e ragazze del team, hanno saputo tesoreggiare le esperienze vissute da partecipanti alle tante gare campane, riuscendo così a realizzare qualcosa di bello: una conferma che la passione, la serietà e la voglia di fare bene paga, sempre.

 

 

 

Share

About Author

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>