TuttoCampania — 27 maggio 2012

Autore: Antonio Bruno

La mattinata baciata dal sole ha visto l’organizzazione della “Cicciano Marathon” impegnata di buon ora a dare il meglio di sé. Ed il meglio vi é stato, nonostante, l’iniziale ritardo della partenza dovuto all’inconveniente dell’autoambulanza che strada facendo ha dovuto prestare la propria opera di soccorso, alla fine le ambulanze a disposizione sono state tre.
La partenza della gara ha veduto dopo meno di un chilometro i concorrenti affrontare per la prima volta la salita che porta nella zona di Gargani, verso Roccarainola, salita che al secondo passaggio ha avuto il suo influsso caratterrizzante sui podisti, che hanno dovuto coprire i 10 chilometri e 300 metri previsti.
Ottimo il blocco del traffico, i ragazzi ai ristori in corsa ed alla fine hanno operato con una sinergia ed in numero tale da non lasciare nessuno senza rifornimenti ed impedendo le file dopo il traguardo. La popolazione ha risposto alla grande, una miriade di persone di tutte le età affacciate, incuriosite, a tratti, ammirate dal doppio passaggio degli atleti con un incoraggiamento continuo.
In gara al maschile si è avuta la sfida fra Youness Zitouni della “Podistica Il Laghetto”, Gilio Iannone “C.S. Esercito” e Morad El Mourid “Podisti Cava Picentini”, il trio ha condotto e scavato un solco alle proprie spalle di due minuti sul quarto classificato.
Nel Finale l’ha spuntata Zitouni Youness, il magrebino ha chiuso in 32′,08″ alla media di 3′,07″ al chilometro sopravanzando Gilio Iannone di una ventina di secondi e Morad El Mourid che ha concluso in 32′,58″.
Movimentata ancor più la gara al femminile che stamane ha veduto personalità di assoluto valore agonistico in gara.
Alessandra Insogna “Amici Podismo Maddaloni”, Annamaria Vanacore “Atletica Scafati” si sono date battaglia metro su metro sino alla fase finale che visto una piacevolmente ritrovata Insogna anticipare la Vanacore. 38′,43″ il tempo finale della Insogna ad una media di
3′,45″, quindici secondi prima dell’atleta di Scafati. Dietro le due giganti del podismo al femminile una sempre brava ed in corda Cathy Barbati “Baiano Runners”, un minuto e mezzo il ritardo sulla prima di Cathy.
La graduatoria a squadre è stata vinta dalla “Podistica Marcianise”.
Una bellissima giornata di sport che ha visto un territorio proporsi con grande maturità e civiltà verso una manifestazione di aggregazione sportiva e sociale.
Dulcis in fundo il piacere di avere potuto trascorrere un’oretta, nel consesso della mia famoglia, in compagnia dell’amico Cascone e della sua gentile consorte, unitamente all’amico Nicola Peluso sanno cogliere il valore umano delle persone ed apprezzarne in sincerità l’importanza.

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>