Cronaca slide — 23 novembre 2014

reggia-reggia 2014Incantevole. Non si può che definire così il percorso della mezza maratona Reggia-Reggia, alla sua prima edizione: una prima edizione che, organizzativamente, è stato un successo. La formula sinergica messa in campo, con collaborazioni tra alcuni team Casertani e il team Napoli1000eventi, è risultata vincente. Le difficoltà erano tantissime da superare, a fine gara i complimenti arrivati da altri organizzatori hanno confermato che tutto poi è andato per il meglio. Con il meglio che poi, prendendo in considerazione il meraviglioso percorso proposto (l’attraversamento della Reggia è favoloso), è diventato ancor più tale.

Gara

La presenza di due Keniani al via già blindava l’ordine d’arrivo, quello riservato alle prime due posizioni finali. Blindatura poi confermata dai fatti, con i fatti che a fine gara hanno posizionato sul gradino più alto del podio Paul Sugut (1h04’53”, prestazione che parla e dice “il percorso, se interpretato bene, porta a fare grosse prestazioni”). Partenza sul piede dei 3’02”/03” per il vincitore e il suo compagno di km, Julius Rono (poi 2^ al traguardo), con passaggio ai 10.000 in 30’22” (confermatomi da radio corsa, vale a dire il prezioso Enzo La Mura). Poi la salita per San Leucio ha inciso in parte sulla media, che poi però è stata aiutata dalla velocità dell’ultimo quarto di gara. Detto del secondo posto di Rono (a 9” dal leader), bella prova per Giuseppe Soprano (primo italiano all’arrivo), capace di 1h09’44” finale e suo il terzo posto. A seguire Said El Otmani, Gianluca Piermatteo e Francesco di Puoti.

Gara donne con una prova incredibile di Siham Laaraichi. Presumo fosse al trucco la ragazza Marocchina, tant’è che allo sparo non è partita, ma l’abbiamo vista sfrecciare sotto l’arco d’avvio dopo 2’30” dalla partenza ufficiale. Fortissima però questa ragazza, che già poco dopo il 10° km ha recuperato tutte le avversarie e vinto in 1h22’13”. Grandissima prova di Antonietta D’Orsi: 2^ all’arrivo l’atleta del team Polisportiva Ciociara Antonio Fava. Antonietta ha gestito alla grande la sua prova, e al 19^ km è stata capace di riprendere Maurizia Cunigo (atleta Vicentina, vincitrice a febbraio della Maratona di Napoli), poi terza.

In quarta, quinta e sesta piazza: Ilaria Novelli (Cus Molise), Annamaria di Blasio (Road Runners) e Anna Bornaschella (Atl. Venafro).

1848 atleti all’arrivo: un successo senza precedenti, per una “prima assoluta” di una gara in Campania.

L’Amatori Caserta (con Franco Rivetti, operativo e instancabile) e la Podistica Caserta, a collaborare su tutti (con inoltre, e naturalmente, la Napoli 1000eventi). In più l’ausilio esterno dell’Atletica San Nicola, il Running Team San Marco Evangelista, la Power Casagiove. Tante collaborazioni, tanti scesi in campo a dare un mano: a conferma che quando ci sono le persone giuste ai posti giusti…il usccesso non può mancare.

Certo, qualcosa da rivedere c’è (tipo i premi…) ma per il resto è stata davvero una gran bellaMarco Cascone “prima volta”.

Marco Cascone

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>