TuttoCampania — 05 maggio 2012

Non è più tra noi forse perché Qualcuno lo ha voluto altrove, a correre un’altra corsa. Qualcuno ha voluto che ci guardasse dall’alto, che fossero le nuvole a godere del suo sorriso, il vento ad ascoltare la sua voce, le stelle ad ascoltare le sue parole. Sentirsi più soli è anche questo, sapere dell’improvvisa morte di un amico con il quale non sarà più possibile condividere emozioni, gioie fatiche. La passione per la corsa ci ha fatto conoscere, il ricordo ci separa e lo farà per sempre. Niente più scarpette da allacciare, pantaloncini da indossare, cronometri da controllare, salite da temere, discese da guardare, traguardi da desiderare, avversari da superare. Niente più di tutto ciò. Eppure solo qualche sera fa, quando ormai le forze, le sue, lo abbandonavano in maniera sempre più vistosa, i nostri discorsi sulla corsa, su quello che era stato, che forse non sarebbe stato più, gli avevano fatto alleviare il dolore. Le sue parole dopo la fatica iniziale, sembravano uscire con meno sofferenza. E allora parlare della “mezza di Giffoni” o di quella di Agropoli, dal caldo afoso della “Filippide” o della Strasalerno, diventava piacevole, mai parole erano diventate più dolci o piacevoli da ascoltare. Sarebbe stato bello fermare il tempo, almeno per un po’ per discutere ancora. Il suono del campanello di casa interruppe all’improvviso la nostra conversazione, un’ora e più era passata senza che ce ne accorgessimo. Eppure Carmine trovò ancora il tempo per ricordarmi che l’ultima gara a cui aveva partecipato era stata quella di Gregorio, la scorsa estate a Giffoni Sei Casali. Era stato bello provare certe emozioni alla partenza e non solo nel ricordare l’amico che non c’era più. Forse uno scherzo del destino, forse altro, fatto è che entrambi domenica ci guarderanno correre a Scafati dall’alto senza più sudare o soffrire, magari ridendo delle nostre fatiche, della nostra pazzia.
“Un saluto agli amici di Cava”, quasi un sussurro le ultime parole che gli ho sentito dire.

Antonio Vassallo

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>