Atletica News slide — 07 luglio 2014

pistaGran finale ai Campionati Italiani Master di Modena, con tanti primati anche nell’ultima giornata per un totale di 28 migliori prestazioni nazionali. Sui 200 metri Emma Mazzenga (Atl. Città di Padova) corre in 39.20 con vento nullo e abbassa quindi nettamente il limite europeo W80, da lei centrato il 12 settembre dell’anno scorso con 39.92 a Marcon (Venezia) in occasione del Mennea Day. Una performance attesa, perché l’inossidabile veneta era riuscita a realizzare il crono di 39.19 un mese fa (8 giugno) nella fase regionale dei Societari master a Caprino Veronese, ma in quel caso senza rilevazione del vento, mentre ieri aveva sfiorato il suo primato sui 400 metri. Il tempo di 39.20 è inoltre inferiore al record iridato di categoria in base a quanto riportato dalle statistiche della Wma (la federazione mondiale master), anche se quest’anno la statunitense Irene Obera ha ottenuto il risultato di 38.10 (-0.2) sul mezzo giro di pista a Berkeley il 18 gennaio. Ex insegnante di scienze e chimica, la Mazzenga ha gareggiato a livello assoluto alla fine degli anni Cinquanta, per poi ricominciare dopo aver spento 53 candeline nel 1986, e da allora non si è più fermata sotto la guida del tecnico Gianfranco Sommaggio. Nel palmarès di “Mimma” ci sono 9 titoli mondiali e 23 continentali, sino ad essere proclamata Best Female Veteran dall’associazione europea Evaa per il 2013.

In una manifestazione notevole per le grandi cifre di partecipazione (oltre 2900 atleti-gara iscritti), arrivano primati nazionali in quattro lanci femminili: nel martello con maniglia corta SF55 per merito della poliedrica Rosanna Rosati (Romatletica), che in passato è stata campionessa italiana assoluta del pentathlon indoor, toccando la misura di 11,65 dopo aver incrementato il record del martello nella giornata inaugurale. Tra le SF70 progredisce con 12,62 Brunella Del Giudice (Nuova Atletica dal Friuli), ma poi si vede sottrarre per un solo centimetro il successo e anche la miglior prestazione italiana nel giavellotto da Maria Luisa Finazzi (Atl. Sandro Calvesi), vincitrice con 17,83. Sempre nel giavellotto Marirosa Auteri (Vittorio Alfieri Asti) aggiunge più di un metro al suo primato SF60 con 21,75.

Nelle staffette c’è la soddisfazione del record per la Ss Lazio Atletica Leggera (Valentina Teodonio, Alessandra Palombo, Natascia Rita, Mita Delia) con 52.82 nella 4×100 SF35, ma anche per i quartetti di Trieste Atletica (Giusy Sangermano, Elisabetta Dodi, Alessandra Grasso, Paola Capitanio con 55.37 nella 4×100 SF50), Atletica Aviano (Maria Cristina Fragiacomo, Jole Sellan, Anna Maria Marcuzzi, Rossella Viol in 7:03.36 nella 4×400 SF65) e Olimpia Amatori Rimini (Massimo Clementoni, Zaccaria Facchini, Franco Maffei, Franco Zamagni con 3:53.49 nella 4×400 SM55). Ma la rassegna tricolore “over 35” entusiasma il pubblico grazie a una moltitudine di sfide emozionanti: nel triplo SF45 Tiziana Piconese (Lagarina Crus Team) si prende la rivincita dell’alto su Chiara Ansaldi (Atl. Canavesana), il campione mondiale indoor dei 3000 metri Dario Rappo (Masteratletica) precede sugli 800 metri SM65 Konrad Geiser (Sportclub Meran), mentre Giancarlo Ciceri (Atl. Sandro Calvesi) nel triplo SM55 sconfigge il primatista italiano Massimo Fiorini (Atl. Livorno).

La serata di sabato invece ha fatto segnare le migliori prestazioni nazionali nei 5000 di marcia SF65, con Rita Del Pinto (Liberatletica Roma) in 33:55.14, e del triplo SF80 che entra nell’elenco dei primati con il 3,60 (+0.5) di Maria Luigia Belletti (Atl. Sandro Calvesi). Sulla pedana del lungo Roberto La Barbera (Vittorio Alfieri Asti) non solo si aggiudica il titolo italiano SM45 con 6,50 (+0.7), ma coglie anche il nuovo record italiano paralimpico per la categoria T44 (quattro centimetri in più del 6,46 saltato nel 2009 a Berlino). Tutto questo in un’edizione memorabile dei Tricolore master, organizzata nel suo 140° anniversario da La Fratellanza 1874 del presidente Serafino Ansaloni con la cura dei dettagli: come l’omaggio di prodotti tipici consegnati agli atleti durante le premiazioni, ma anche la possibilità di personalizzare con il proprio nome la maglietta celebrativa dell’evento. Un momento speciale si è vissuto nella seconda giornata con il ricordo di Francesco Bastiglia, atleta master fra i più rappresentativi del club che ha allestito l’evento, scomparso un anno fa. Al campione italiano della sua gara, quella dei 400 SM60 vinta da Luigi Guidetti (Atl. Sandro Calvesi), è andato il premio a lui intitolato. Per i master adesso l’attenzione si sposta sugli Europei di Smirne (Turchia) dal 22 al 31 agosto, con la finale del Campionato italiano di società master su pista che si disputerà a Jesolo, in provincia di Venezia, nel weekend del 20-21 settembre.

Luca Cassai

(ha collaborato Fabio Spezzani – La Fratellanza 1874)

 

CAMPIONATI ITALIANI MASTER
Modena, 4-6 luglio 2014

MIGLIORI PRESTAZIONI ITALIANE

400 SM50: Alfonso De Feo (Romatletica) 52.88
100hs SM50: Thomas Oberhofer (Südtirol Team Club) 14.36 (+0.9)
100hs SM55: Hubert Indra (Südtirol Team Club) 15.87 (+0.2)
4×400 SM55: Olimpia Amatori Rimini (Massimo Clementoni, Zaccaria Facchini, Franco Maffei, Franco Zamagni) 3:53.49
100 SM65: Vincenzo Barisciano (Cus Molise) 12.83 (+1.7)
400 SM65: Livio Bugiardini (Sef Macerata) 59.80
100 SM95: Giuseppe Ottaviani (Gs Atl. Effebi Fossombrone) 26.33 (+0.5)
4×100 SF35: Ss Lazio Atletica Leggera (Valentina Teodonio, Alessandra Palombo, Natascia Rita, Mita Delia) 52.82
100 SF40: Denise Neumann (Abc Progetto Azzurri) 12.48 (+1.6)
100 SF45: Maria Ruggeri (Atl. Villafranca) 12.76 (+0.9)
100 SF45: Maria Ruggeri (Atl. Villafranca) 12.70 (-0.2)
100 SF50: Marinella Signori (Atl. Virtus Castenedolo) 13.25 (+0.2)
100 SF50: Marinella Signori (Atl. Virtus Castenedolo) 13.22 (+0.7)
4×100 SF50: Trieste Atletica (Giusy Sangermano, Elisabetta Dodi, Alessandra Grasso, Paola Capitanio) 55.37
100 SF55: Susanna Giannoni (Assi Giglio Rosso Firenze) 14.00 (+1.3)
100 SF55: Susanna Giannoni (Assi Giglio Rosso Firenze) 13.88 (+1.4)
Martello SF55: Rosanna Rosati (Romatletica) 37,05
Martello maniglia corta SF55: Rosanna Rosati (Romatletica) 11,65
Giavellotto SF60: Marirosa Auteri (Vittorio Alfieri Asti) 21,75
Marcia 5000 SF65: Rita Del Pinto (Liberatletica Roma) 33:55.14
4×400 SF65: Atletica Aviano (Maria Cristina Fragiacomo, Jole Sellan, Anna Maria Marcuzzi, Rossella Viol) 7:03.36
Martello SF70: Maria Luisa Fancello (Assi Giglio Rosso Firenze) 33,69
Giavellotto SF70: Maria Luisa Finazzi (Atl. Sandro Calvesi) 17,83
Martello maniglia corta SF70: Brunella Del Giudice (Nuova Atletica dal Friuli) 12,62
5000 SF75: Maria Cristina Fragiacomo (Atletica Aviano) 30:30.82
200 SF80: Emma Mazzenga (Atl. Città di Padova) 39.20 (0.0)
Triplo SF80: Maria Luigia Belletti (Atl. Sandro Calvesi) 3,60 (+0.5)
Disco SF80: Teresina Tonazzo (Unvs Fontanarosa Catania) 15,50

 

ufficio stampa fidal

 

File allegati:
RISULTATI
Campionati Italiani Individuali su Pista Master

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>