Atletica News slide — 06 marzo 2016

palaindoorNell’atmosfera elettrizzata dal 2,36 di Gianmarco Tamberi nell’alto non mancano altre scintille nella giornata conclusiva dei 47esimi Campionati Italiani Assoluti Indoor di Ancona. Protagonisti i giovani a partire dall’ancora 16enne Marta Zenoni (Atl. Bergamo 59 Creberg) che, dopo i 1500 di ieri, fa il bis sugli 800 metri in 2:03.88, record nazionale junior che la pone al top delle liste mondiali stagionali under 18. Quasi due secondi meglio del precedente limite che già deteneva grazie al 2:05.19 corso a Lione il 28 febbraio del 2015 e a soli 48 centesimi dal suo primato all’aperto (2:03.40). Per la cronaca è il terzo titolo assoluto nella giovanissima carriera della talentuosa allieva lombarda, bronzo mondiale di categoria negli 800 metri. A proposito di under 18, oggi anche il quasi 17enne Andrea Romani (Centro Ester Napoli) sale sul terzo gradino del podio assoluto degli 800 metri ritoccando a 1:51.81 la sua recente migliore prestazione italiana Allievi di sempre . Vittoria a Gabriele Bizzotto (CUS Parma) in 1:51.14 sul campione dei 1500 Mohad Abdikadar (Aeronautica) 1:51.58. Nei 400 metri brilla la 19enne Ayomide Folorunso (Fiamme Oro) che con 53.16 diventa l’ottava italiana di sempre a livello assoluto. Al maschile conferma del campione uscente Matteo Galvan (Fiamme Gialle) in 47.29. I tricolore dello sprint vedono il rientro vincente, dopo lo stop per infortunio, del primatista italiano Michael Tumi (Fiamme Oro) che con 6.68 mette in fila Fabio Cerutti (Fiamme Gialle) 6.72 e il partenopeo Massimiliano Ferraro 6.73. Tra le donne, successo della laziale Ilenia Draisci (Esercito) che con 7.40 toglie per un centesimo ad Audrey Alloh (Fiamme Azzurre, 7.41) la soddisfazione del quinto titolo consecutivo. Terza in 7.42 la toscana Irene Siragusa (Esercito), la più veloce della giornata con il 7.39 (PB) della semifinale. Anche il campione europeo junior di cross Yeman Crippa (Fiamme Oro) si prende il suo secondo tricolore assoluto nel giro di due settimane: conquistato quello del cross a Gubbio, oggi la sua volata lo porta per primo al traguardo dei 3000 in 7:57.25 duellando con l’altro azzurrino classe 1996 Yassin Bouih (Fiamme Gialle) 7:57.45. Il salto con l’asta premia la 22enne romana Sonia Malavisi (Fiamme Gialle) a quota 4,35 su Giorgia Benecchi (CUS Parma) 4,30.

Per finire il 7,84 nel lungo di Stefano Tremigliozzi (Aeronautica) e il getto del peso con Daniele Secci (Fiamme Gialle) che supera 19,35 a 19,18 il ventenne compagno di allenamenti Sebastiano Bianchetti (CaRiRi).

 

Ufficio Stampa FIDAL.
Federazione Italiana di Atletica Leggera

Roma, RM, Italia

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>