Cronaca — 23 luglio 2006

Italia, Gran Bretagna e Francia hanno dominato le finali dei 100 metri, dando una rilevante impennata al loro medagliere. Dopo una mattinata dedicata alle semifinali dei 100 metri, alle semifinali dei 300 e 400 ad ostacoli, il pomeriggio della terza giornata di gare ai Campionati Europei Master di Poznan ha puntato i riflettori sulle attese finali della velocita’ breve.
La prima medaglia della giornata sui 100 metri e’ del metallo piu’ prezioso ed e’ arrivata grazie ad una prova superba di Bruno Sobrero, che con 16’73 piega il grintoso francese Pierre Darrot (16’99) e vince l’oro tra gli M85. Vista l’indisponibilita’ di Bruno Sansonetti per infortunio, le speranze di tante medaglie per i colori azzurri tra gli M85 sono riposte tutte in Bruno Sansonetti. Quindi, forza Bruno! Tra gli M80 non riesce l’impresa a Eddo Giuseppe Foroni, che in finale deve accontentarsi del quinto posto con il tempo di 17’25. Un’altra medaglia arriva tra le W70 con la nostra fortissima Emma Mazzenga, che con 17’13 giunge terza e a soli 12 centesimi dalla medaglia d’oro conquistata dalla svedese Astrid Nilsson.
Gran bella finale quella corsa da Tristano Tamaro tra gli M65, dove col tempo di 12’95 centra l’argento e arriva a soli 10 centesimi dal suo record italiano della specialita’. Per dovere di cronaca bisogna dire che il nostro Tristano non ha perso da uno qualsiasi, ma bensi’ dal fortissimo tedesco Guido Muller (12’74), gia’ detentore di diversi record europei e mondiali su diverse discipline del settore velocita’. Passano solo 20 minuti dalla finale di Tamaro ed arriva l’ennesima medagli ad’argento ad opera di Antonio Rossi, il quale chiude la sua prova tra gli M55 in 12’36 alle spalle dello Slovacco Vladimir Vybostok (12’15).
Buona la gara, con tanto di medaglia di bronzo, per la nostra Cristina De Grandis, con i 100 metri chiusi in 14’38 tra le W50, non molto lontana dal suo primato italiano di 14’12 ottenuto nel 2006 a Salo’.
Fuochi d’artificio tra gli M45, dove in finale erano presenti ben due nostri portacolori. Gara amara per il sassarese Salvino Tortu (11’81) che nel finale deve cedere allo scatenato britannico Patrick Logan (11’50) ed al nostro piccolo ma tosto Fernando Vincenzo Antonaci (11’75). Complimenti comunque ad entrambi per la bella prova data e per le medaglie d’argento e di bronzo conquistate.
Il favorito Enrico Saraceni tra gli M40 (11’00) si e’ dovuto piegare in finale al forte britannico Anthony Noel (10’93), il quale piazza una felice partenza e tiene a bada il nostro azzurro. La sconfitta del nostro forte Saraceni e’ da ricondursi alla fase di partenza, dove il nostro portacolori dotato di lunghe leve fa fatica a mettersi in moto.     
In gara nelle terza giornata anche la velocista siciliana Marta Roccamo, quarta nella finale dei 100 metri W35 con 13’15.
Non centrano la medaglia nel getto del peso Brunella Del Giudice tra le W60 (nona con 9,07 m), Nadia Cecchini tra le W45 (6,87 m e decima) e Albina Avataneo tra le W50 (6,69 m e 14^).
Niente medaglia anche per il discobolo Giuseppe Distefano tra gli M65 (undicesimo con 39,05 m) e per Luciano Baraldo tra gli M55 (nono con 38,02 m). Peccato per Rosanna Rosati che risulta essere la prima delle escluse della finale dei 400 ad ostacoli categoria W45 con 1’13’74. Fuori dalla finale dei 1500 metri anche Marco Monetti tra gli M55 con 5’20’12, anche Mario Mariotti tra gli M50 con 4’48’98.
Ecco il medagliere italiano dopo la terza giornata di gare:   


ORO (5)




  • W60: Brunella Del Giudice (martellone);


  • W35: Santa Sapienza (martellone);


  • M80: Sergio Agnoli (10.000 m);


  • M35: Piero Bogazzi (10.000 m);


  • M85: Bruno Sobrero (100 m); 

ARGENTO (5)




  • W35: Lorella Pagliacci (10.000 m);


  • M65: Tristano Tamaro (100 m);


  • M55: Antonio Rossi (100 m);


  • M45: Fernado Vincenzo Antonaci (100 m);


  • M40: Enrico Saraceni (100 m);

BRONZO (3)




  • W70: Emma Mazzenga (100 m);


  • M45: Salvino Tortu (100 m);


  • W50: Cristina De Grandis (100 m);

Autore: Nicola Severini

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>