TuttoCampania — 02 gennaio 2015

acque 2015Che dire? Semplicemente fantastico trascorrere la mattina di Capodanno in compagnia di oltre 350 scalmanati amici podisti!

Stamane infatti si festeggia, a Castellammare di Stabia località Pozzano, il primo dell’anno in uno stile tutto particolare. E’ ormai tradizione, per i podisti della zona e non, ritrovarsi per scambiare auguri e festeggiare l’inizio del nuovo anno nel modo più beneaugurante possibile : CORRENDO!

L’augurio di esserci sempre, come protagonisti o spettatori, quest’anno nel ricordo del caro amico scomparso Ciccio Esposito.

Dopo la mitica nevicata della vigilia, che ha imbiancato tutta la Campania e oltre con temperature che sfioravano i -2°C, regalandoci un paesaggio innevato quasi fiabesco decisamente insolito per la nostra costiera, vedevamo lentamente infrangere i buoni propositi di portare avanti la tradizione del “tuffo di CAPODANNO”!

Ci ritroviamo quindi il primo gennaio imbacuccati in mega giubbotti con guanti, cappelli e scaldacollo al “Giro delle acque” 2015, con costume e accappatoio … ben nascosti in auto!

La temperatura, leggermente più alta rispetto alle scorse ore, toccava i 4/5°C, ma un forte vento gelido sferzava il viso dei presenti.

Al mio arrivo, nella zona allestita per la partenza, lo stupore è grande nel vedere una “festa nella festa!” Nell’allegria più sfrenata, centinaia di podisti ed accompagnatori, decorati e travestiti con parrucche e costumi natalizi, ballare a ritmi incalzanti.

Sembra di essere ancora al veglione terminato poche ore prima, tutti impegnati a riscaldarsi al ritmo trascinante dei balli di gruppo e irresistibili musiche sudamericane.

Alle 9,15 però, la compagnia si compatta sotto l’arco di partenza in attesa del countdown, avvenuto dopo il minuto di raccoglimento in ricordo dell’amico Ciccio.

Pochi istanti e si parte, velocissimi, a coprire completamente i 3700 metri di tracciato da ripetere due volte, disegnato tra le Terme vecchie e le 28 sorgenti di acque sulfuree.

Una mezz’oretta e i giochi son fatti, almeno per la conclusione della fatica dei primi all’arrivo.

Superato il traguardo, neanche un attimo di respiro e tutti schizzano alle loro auto per sostituire il completino bagnato per poi rifocillarsi al ristoro con panettone, pandoro e dolcini.

Un brindisi e tutti in spiaggia ai bagni “Elena”. Qualche sguardo perplesso … qualche ripensamento … ma alla fine prevale la tradizione e … neanche il vento gelido riesce a fermare qualche coraggiosissimo temerario e … temeraria dall’immergersi, nello stupore generale, nelle fresche acque del golfo.

Le premiazioni sanciscono la fine della festa.

Tutti felicissimi e soddisfatti ringraziamo la “Marathon Club Stabia” che ogni anno ci regala quest’evento e, rinnovando gli auguri a tutti, ci salutiamo dandoci appuntamento al prossimo Capodanno!

 

marilisa carrano

per podistidoc Marilisa Carrano

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>