slide TuttoCampania — 05 marzo 2019

marilisa carranoIndosso le scarpette e ritorno alle gare dopo un periodo relativamente lungo di assenza (quasi un mese), durante il quale ho dedicato le domeniche alla mia passione di giornalista, registrando e scrivendo delle gesta dei miei colleghi podisti.

La corsa è uno sport spettacolare, tanto amato quanto temuto dai tanti appassionati perché, seppur donando una miriade di magiche emozioni, sensazioni piacevoli e soddisfazioni, non regala niente e nulla viene a caso. Necessita di tempo, cure e impegno costanti senza i quali, né risultati, né emozioni giungono a gratificarci.

Lo sanno gli oltre 900 amici presenti oggi a Brusciano, con i quali è sempre una gioia ritrovarsi. E’ bellissimo sentirsi parte integrante di questa meravigliosa enorme famiglia di matti, che ogni domenica farebbero di tutto per correre, nonostante la presenza di dolorini o fastidi fisici.

Nulla ci ferma! E così è stato anche oggi.

Magnifico poter vedere 900 amici che, ognuno concentrato sul proprio personalissimo obiettivo da raggiungere e limite da superare, si mettono in gioco e puntuali, alle 9.00 del mattino son lì, pronti alla partenza.

Brusciano (Na), ore 9.00 del mattino di domenica 3 marzo 2019

È un piacere essere accolti dalla frizzantina e solare voce della speaker Zagara Arancio (Annamaria Nargiso), che ha sostituito, a causa di una dolorosa perdita, il caro Gennaro Varrella. Colgo l’occasione per stringere in un caloroso abbraccio, a nome di tutta la comunità podistica, l’amico Gennaro.

Siamo giunti, dopo un breve ma efficace riscaldamento, sotto l’arco di partenza ed attendiamo lo start che avviene un clima di caldo entusiasmo.

10 km disegnati per le vie di Brusciano, quasi per intero pianeggianti ad esclusione di uno strappo con successivo falsopiano e varie curve che non hanno influito molto sulle prestazioni cronometriche.

Il momento agonistico vissuto in gara, nonostante vissuto tutte le domeniche, risulta sempre unico e irripetibile.

Mai niente risulta uguale, per sensazioni, emozioni e amicizie che allarghiamo in ogni gara e con le quali abbiamo il piacere di condividere fatica, sudore e aspettative. Spesso ci si aiuta, anche con un semplice incoraggiamento, che al momento giusto risulta fondamentale, ed è questo che rende unico questo sport e me lo fa amare così tanto.

Inevitabilmente la parte più dura sono gli ultimi km che, se corsi in compagnia risultano più gestibili e tagliare il traguardo con chi ti è stato accanto per più km incoraggiandoti è piacevole e divertente.

Al nostro arrivo ci attende un delizioso ristoro e la festa per le premiazioni che hanno gratificato i vincitori. Nell’ordine: primo gradino del podio per AkhalHicham seguito da Piccolo Marco e Napolitano Raffaele.

In campo femminile primo gradino del podio per Lamberti Loredana seguita da Capasso Annamaria e Guida Annalisa.

Un applauso a tutti i partecipanti che hanno onorato la gara e a presto rivederci in campo.

Marilisa Carrano per Podistidoc

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>