Cronaca — 09 febbraio 2009

Verona. Una vittoria in volata, gomito a gomito, l’altra per distacco, netto e inequivocabile. Stefano Baldini e Teferi Kebebe Balcha sono i grandi protagonisti della maratona «Giulietta e Romeo», a cui hanno partecipato oltre 4 mila partecipanti. Ancora una volta a vincere, al di là di podi e classifiche, è stata Verona. Bella, sonnolenta al mattino, più vivace nel corso della mattinata, magari caotica e spazientita verso mezzogiorno. Ma qualche clacson, qualche sgommata nulla possono togliere ad uno spettacolo straordinario.
Prima di entrare nella cronaca più strettamente sportiva, i veronesi dovrebbero gonfiare il petto ascoltando le parole della vincitrice della mezza maratona femminile, la pugliese Rosaria Console. «Sono contenta non solo della vittoria», ha commentato Console, «ma perché questa corsa mi ha permesso di vedere una città che non conoscevo.

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>