TuttoCampania — 15 settembre 2014

marcianise 2014Una splendida giornata di sole, condizioni atmosferiche perfette hanno accolto gli oltre 800 atleti al via dell’edizione 2014 della “CorriMarcianise”. Una giornata climaticamente da incorniciare, visto l’andazzo di un’estate a dir poco anomala che ha condizionato anche le gare del periodo. Marcianise e la CorriMarcianise, un rapporto oramai stretto, un legame diventato tradizione, così come la festa patronale che anche quest’anno ha fatto da cornice all’evento, con le sue luminarie, la banda musicale, la gente in attesa di una domenica ancor più di festa. La piazza di Marcianise presa da pacifico assalto dagli atleti, con lo staff della Podistica Marcianise (coordinato dal Presidente Carlo Piccolo) intento ad accoglierli.

Gara

E’ stato l’atleta di casa, il giovanissimo El Jebli Hajjaj a vincere la gara maschile, dopo essere stato accompagnato metro dopo metro da Antonio Farina e Francesco Bassano. Bravo e simpatico lo Junior di casa Podistica Marcianise, capace di passare a metà gara sul piede dei 3’11” a km, per poi fare sua la vittoria con un 33’20” finale (percorso ricordo è 10.200 metri), per una media conclusiva di 3’16”. Pochissimi secondi e l’arrivo quasi in contemporanea di Antonio Farina (Tifata Runners) e Francesco Bassano (Pod. San Giovanni a Piro). Bella gara di Marco Piccolo, capace di un 3’18” di media, per un 33’46” all’arrivo. A seguire, Valerio Adamo e Gennaro Ciambriello, al rientro agonistico dopo la pausa estiva.

In campo femminile nessun problema per Fatima Moaaouyah, per lei passaggio ai 5000 in 19’15”, per poi giungere allo striscione d’arrivo in 40’10” (3’56” a km). Mena Febbraio (Napoli Nord) conferma se stessa e conferma quindi di saperci fare e sapersi gestire al meglio. Suo il secondo gradino del podio, sua la buona prestazione finale: 40’45” (poco meno di 4’00” a km). Terza all’arrivo la splendida prova di Marianna Biancardi. Marianna, ogni qual volta si presenta alla transmarathon come quest’anno, viene fuori in condizioni straordinarie, e a Marcianise lo ha confermato: 4’06”90 di media, con passaggio ai 5000 in 20’00”. Quarto posto per un’atleta in grande ascesa: Rosaria Solimene, Marathon Club Stabia. Volitiva, caparbia, gran carattere quello della ragazza Stabiese. Per lei passaggio ai 5000 sul piede dei 4’07”, per un 4’09” di media finale davvero niente male! Quinta e sesta, nell’ordine: Loredana vento e Susy Giocondo. Non dimenticando di segnalare la gran bella gara anche di Maria Francesca Noce, 43’53” per lei al finish.

Grandi i numeri della gara di Marcianise, talmente grandi che forse conviene (compatibilmente con la possibilità di farlo) spostare leggermente la partenza e di coordinare la cosa in modo da favorire uno start più tranquillo e, magari, limare anche quei 200 metri in più del tracciato. Per il resto la gara della Podistica Marcianise resta una gara piacevolissima, per l’atmosfera che riesce a creare e per il clima di festa che si respira, dall’inizio alla fine.

Marco CasconeMarco Cascone

 

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>