slide TuttoCampania — 17 febbraio 2019

angri 2019 podio maschile (1)E’ stata la più bella edizione della Corri Angri realizzata fino ad ora, il tutto frutto di una splendida giornata di sole e, soprattutto, di un gruppo organizzativo rodato nelle prime 5 volte della gara, che oggi hanno davvero esaltato ogni fase organizzativa, senza lasciare spazio a nessuna sbavatura. Il tutto frutto del coordinamento e del gran lavoro negli anni di Aniello Cannavacciuolo, al seguito del quale il team Angri Runners Club. Non è mancato neanche il sindaco, e con lui gli assessori. Così come le tante forze in campo, a partire dalla polizia municipale operativissima. In sintesi: è stata una gran gara!

La gara, appunto:

Gilio Iannone parte sui 3’00” a km, ci prende gusto, km dopo km, e va via agli avversari con una facilità disarmante. Il portacolori del team Carmax Camaldolese onora la sua canotta con una prova maiuscola: passaggio in 15’15” ai 5000, chiusura gara in 30’38”, il tutto a confermare uno splendido stato di forma di Gilio. Alle spalle del solitario vincitore, il secondo posto al Marocco, e per la precisione a Hicham Hackal (Pomigliano Marathon Club). Bravo questo ragazzo magrebino, capace di mettere alle sue spalle Giorgio Nigro (cosa non facile). Quarta e quinta posizione per due master incredibilmente forti: Massimiliano Fiorillo e Antonello Barretta. Gara in coalizione, e tempo di assoluto valore: 32’46” per entrambi.

Gara donne con Martina Amodio (Stufe di Nerone) all’ennesimo best sulla 10 km, con una prova tecnicamente di assoluto valore, visto che, come sempre, Martina riesce ad affondare il piede sull’acceleratore quando più conta: nella seconda parte di gara. Infatti, primi 5000 sul piede dei 3’54”, secondi 5000 a 3’50” (per lei 38’40” di chiusura). Bella gara nel complesso per Loredana Lamberti (2^ a 55” da Martina), con però il tentativo iniziale di tenere il ritmo della vincitrice (passaggio ai 5000 a 10”), per poi doversi gestire la seconda parte e portare al traguardo comunque un ottimo 39’35” di chiusura. Terzo gradino podio per una bravissima Annamaria Capasso. La ragazza del team Amatori Vesuvio ci sa fare, corre benissimo la prima parte, lascia qualche secondo nella parte finale, ma chiude comunque con un 40’45” niente male. Quarta e quinta posizione per Annamaria Battipaglia (brava Annamaria, cresciuta molto l’atleta del team di Giggino d’Aniello. Stesso team della Lamberti). Quinta al traguardo, ottimo davvero il suo 42’01”, Maria Laura Russo (Marathon Club Stabia).

Classifica a squadre andata alla Carmax Camaldolese, forte dell’elevato valore qualitativo dei suoi tesserati.

Bravo Aniello, davvero complimenti. E’ stata una grande sesta edizione della Corri Angri: Coordinata, precisa in tutti gli aspetti. Con una città accogliente, invasa pacificamente dalla festa del podismo.

marco cascone marcianiseMarco Cascone

Share

About Author

Cascone

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>