TuttoCampania — 16 giugno 2009

Lo stadio Albricci ha riaperto le porte all’atletica, grazie all’iniziativa sportiva promossa dalla IV Municipalità del comune di Napoli e che ha visto la partecipazione di una cinquantina di atleti di molte società podistiche della regione. 5 km. su un tracciato che ha interessato i quartieri di Poggioreale, San Lorenzo, Vicaria e con la location presso la gloriosa struttura militare di via Pignatelli hanno dato risalto ad una domenica sportiva nel cuore della città.


L’iniziativa voluta dal parlamentino cittadino, presieduto da David Lebro, è stata organizzata dall’assesssorato allo sport guidato da Giampiero Perrella ed è coincisa con la chiusura delle Olimpiadi studentesche della IV municipalità, a cui hanno partecipato quindici istituti scolastici con oltre mille alunni.


Così come per le altre discipline sportive disputate, anche per la gara podistica è stato il comitato provinciale del Centro Sportivo Italiano a coordinare la manifestazione, con un gruppo di giovani volontari  e con i giudici di corsa guidati da Giovanbattista Pelosi. Va dato atto alla sensibilità del Comando militare dell’Esercito, che ha concesso l’uso dell’impianto.


La gara è stata velocissima; in meno di un quarto d’ora i primissimi hanno avuto ragione del percorso che ha interessato piazza Carlo III, via Arenaccia, corso Meridionale, via Porzio, piazza Nazionale e soprattutto la pista dello stadio Albricci. Il tracciato è stato sorvegliato dal lavoro dei vigili urbani, dalla protezione civile ‘Le Aquile’ e dai ragazzi del CSI.


I migliori con il marocchino Rochdi ed i napoletani Angelillo, Signorelli e Ciappa sono stati insieme per alcuni chilometri, prima dell’allungo di Rochid, sempre tallonato da Angelillo. Un ‘cinquemila’ corso tutto di un fiato. La svolta tecnica ed agonistica si è avuta all’ingresso dell’Albricci, sulla pista del velodromo e lungo i 400 metri finali; Giuseppe Angelillo (Nikaios Gragnano) è balzato in testa ed in progressione è riuscito ad accumulare una manciata di secondi sull’atleta marocchino della Napoli Nord Marathon, andando a vincere in 14’27’. Rochid è giunto a 10′, mentre il podio è stato completato dal portacolori dell’Amatori Vesuvio, Enrico Signorelli in 15’08’. Ai piedi del podio Francesco Ciappa (Atletica Riccardi Milano) in 15’41’ e Fabio Massa (Nikaios) in 15’47’.


La partecipazione femminile è stata onorata dalla prestazione di Maria Vozza (21’04’, Napoli Nord Marathon) poi premiata dalla dirigente della IV Municipalità, la dottoressa Patrizia Crocco Egineta. Un premio speciale è stato consegnato all’ultimo arrivato, Antonio Smimmo (Amatori Vesuvio), per la sua passione e tenacia in questo sport.


I riconoscimenti societari sono andati all’Amatori Vesuvio, la Podistica Bosco di Capodimonte e la Podistica Casoria, mentre i premi sono stati consegnati dall’assessore allo sport, Giampiero Perrella; dal vice presidente del parlamentino di Poggioreale, Giovanni Parisi; dal presidente del comitato organizzatore, Giuseppe Basile, dal consigliere Vincenzo Borrelli e dal tenente colonnello Crimi, comandante della struttura militare che ha ospitato la manifestazione.

Autore: Comunicato stampa

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>