TuttoCampania — 12 settembre 2010

Quando alcuni mesi fa mi sono trasferito a Terzigno con tutta la mia famiglia, quasi quasi non credevo che esistessero dei posti ancora così belli nel nostro martoriato hinterland.E parlo del “Parco Nazionale del Vesuvio”. Io per combinazione ho preso casa proprio a pochi passi da questo magnifico polmone verde che, per fortuna, non è stato deturpato da un’altra discarica grazie anche all’Amministrazione Comunale. Ed è proprio nel mese di giugno che consultando le pagine di podistidoc ho letto della gara organizzata nel mio paese. Ero un pò titubante ma già ha quando sono passato ieri pomeriggio nella zona di preparazione dell’evento ogni mio dubbio è sparito e mi sono detto:” Sarà una fantastica gara” e proprio a pochi passi da dove abito. Che fortuna! Ho chiesto del percorso e, conoscendo i luoghi, ho sperato che tutto filasse liscio. E così è stato. Durante il passaggio degli atleti neanche una macchia ha intralciato il percorso. Il servizio d’ordine ha tenuto alla grande! Ma andiamo con ordine. Qualche minuto in più per dare il “Via” ci può stare se consideriamo che abbiamo attraversato due comuni ad alta densità di traffico ed un passaggio a livello. La gara è stato molto fluida grazie anche alla saggia scelta delle strade che ha evitato “Lunghe salite” che si incontrano spesso in gare organizzate con approssimazione non tenendo conto della fatica. All’arrivo bellissima è stata la preparazione al traguardo. Le fiacccole hanno accompagnato noi atleti in un corridoio molto suggestivo. Ma il dopo gare è stato a dir poco fantastico. Gli organizzatori hanno messo a disposizione sia degli atleti che delle famiglie un ricco pasta party con antipasto e primo piatto di qualità ottima! Per non parlare del “vino con la percoca”. Sono veramente entusiasta di aver partecipato a questa gara e penso che lo stesso potranno dire gli atleti che sono arrivati addirittura da Ravenna e da altre città. Credo che hanno potuto apprezzare la bellezza dei luoghi e che in Campania non c’è solo un alto livello delinquenziale ma c’è gente che si impegna per far si che questa martoriata Regione riprenda del suo antico spelndore. Concludo ringraziando gli uomini e le donne che hanno lavorato per la bellissima riuscita dell’evento. Grazie ed al prossimo anno.

Autore: Giuseppe Di Dato

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>