Anteprima — 08 giugno 2015

ana nanuSi avvicina ad ampie falcate l’appuntamento con la 17ª edizione della Val di Fassa Running Volvo, che in questi giorni ha superato quota 350 iscritti e punta, come nelle ultime edizioni, a raggiungere e superare la soglia dei 400.
I numeri, ad oggi, confermano il trend delle ultime edizioni, a conferma del grande interesse che ruota attorno alla manifestazione organizzata dal collaudato comitato presieduto da Francesco Cincelli, quest’anno in programma dal 28 giugno al 3 luglio.
La segreteria dell’evento, intanto, ha già registrato le iscrizioni di alcuni “big”, tra cui quelle dei due campioni in carica Massimo Galliano e Ana Nanu. Il forte runner cuneese si è imposto nelle ultime quattro edizioni della Val di Fassa Running e punta al pokerissimo, mentre Ana Nanu – fresca vincitrice della Tourlaghi – cerca addirittura la sesta affermazione nella regina delle corse a tappe in montagna. Assieme a lei, ha già confermato la propria presenza anche la trentina Mirella Bergamo, che s’impose nelle edizioni 2006 e 2013, senza dimenticare la new entry Gloria Marconi (Calcestruzzi Corradini Excelsior), atleta che vanta un personale di 1h09’25” sulla mezza maratona e di 2h29’35” sulla maratona. Da tenere d’occhio anche la giovane Sarah Aimee L’Epee dell’Atletica Settimese, una delle promesse italiane e terza lo scorso anno nella competizione fassana.
Al maschile, a contendere lo scettro di vincitore a Galliano, ci saranno Andrea Regazzoni (terzo classificato un anno fa), Salvatore Concas (già ai piedi del podio due anni fa e dato in ottima condizione) e Giuseppe Minici, sempre tra i protagonisti alla Val di Fassa Running. Non mancano i volti nuovi, tra cui spiccano quelli del 43enne della Atletica Potenza Daniele Caimmi, che vanta un personale di 2h08’59” sulla maratona e del classe 1990 dell’Atletica Orobie Vincenzo Milesi, ottimo specialista della corsa in montagna.
Tra i tanti iscritti figura anche il veterano di Fermo Mario Ferracuti che, all’alba delle novanta primavere (è un classe 1926), prenderà il via alla Val di Fassa Running Volvo per la sesta volta. «Lo sport è vita e voglio goderlo fino in fondo: non mi sento ancora tanto vecchio per fare il nonno a tempo pieno con pantofole e bastone, ma voglio continuare la mia attività podistica, con la speranza di tagliare il traguardo dei 100 anni» spiega Ferracuti, che in carriera ha percorso oltre 300.000 di chilometri su strada e su pista e ha partecipato a 3000 gare in Italia, 300 all’esterno, nonché a 300 maratone internazionali e a 70 ultramaratone da 100 km, campione del mondo master dei 10 km di marcia nel 2007 e 10 volte campione italiano di categoria.
La Val di Fassa Running Volvo, che si svilupperà su cinque tappe per un totale di 56 km di gara, scatterà domenica 28 giugno con il prologo disegnato nella Val San Nicolò (8,39 km con 510 metri di dislivello). La chiusura spetterà come sempre al tappone dolomitico (3 luglio), che avrà anche validità di gara singola (Trofeo Ciampedie) e porterà i concorrenti da Vigo di Fassa fino al rifugio Gardeccia, con 600 metri di dislivello e uno sviluppo complessivo di 11,5 km del percorso.

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>