Cronaca — 05 marzo 2006

Oggi 5 marzo a Napoli si è svolta la tanto attesa e ben organizzata I tappa dell’AVON RUNNING TOUR, in una giornata purtroppo non baciata dal sole e molto ventilata.
Piazza Plebiscito, sin dalle prime ore della mattina, si è trasformata in un palcoscenico dove hanno sfilato numerose donne: miss, podiste, sportive e non, che avendo avvertito l’importanza dell’evento, hanno dimostrato con la loro presenza il proprio impegno e sostegno nella lotta contro il tumore al seno.
Mi sono alquanto dispiaciuta nel non vedere molte delle “podiste della domenica”, che incontro solitamente durante le varie manifestazioni competitive: è un peccato che non siano riuscite a cogliere il vero senso di quest’evento ed aver rifiutato uno spazio in cui noi donne siamo state sotto i riflettori.
Mi sono, invece, meravigliata e rallegrata della calorosa partecipazione di donne che non si definiscono sportive, ma hanno colto con piacere questa occasione, per fare una passeggiata a passo veloce nel centro storico napoletano.
Alle 10.30 in Piazza Plebiscito è stato dato il via alla corsa: una partenza molto emozionante, presenziata dal sindaco di Napoli, la dott.ssa Rosa Iervolino Russo.
La mia intenzione iniziale era di correre in gruppo e commentare con le amiche gli scenari incantevoli offerti dal percorso, ma dopo i primi 100 m. le mie gambe procedevano da sole, per cui mi sono lasciata andare senza pensare a nient’altro che assaporare le emozioni, che affioravano “da quello spazio tutto mio”.
Dopo una lieve discesa iniziale, in cui abbiamo ammirato innanzi a noi l’imponente Maschio Angioino, abbiamo percorso un breve tratto in salita che ci ha riportato a Piazza Trieste e Trento, dove abbiamo rivisto i nostri amici e i nostri familiari, che ci salutano e ci incitavano.
Di lì, poi, siamo salite io e la cara “signora” Rosa Di Martino, con cui ho condiviso il percorso di molte gare competitive, per v. Chiaia, v. Filangieri e v. dei Mille, abbiamo poi attraversato Piazza dei Martiri, v. Calabritti e Piazza Vittoria, per giungere a v. Partenope (Borgo Marinari), dove era molto difficile procedere speditamente, visto che le folate di vento erano a noi sfavorevoli.
Proprio percorrendo questo tratto, ho avuto un attimo di sconforto, perchè mi sembrava di indietreggiare, ma ecco un’ulteriore magia del vento: oltre spingermi indietro, ha smosso a tal punto le onde, che ho sentito l’acqua marina accarezzare il mio viso, per cui ho distolto la mia mente dal vento avverso e ho pensato al mio adorato mare…
Mi sono, così, ricaricata e ho ripreso la corsa verso il traguardo, posto in piazza Plebiscito, tra gli applausi dei miei amici, l’obiettivo della telecamera di Nicola Peluso, le molteplici foto di Andrea Del Sorbo e il saluto affettuoso, anche se un pò in ritardo, dello speaker Marco Cascone.
Un grazie particolare lo rivolgo a Maurizio Mirarchi, che ha accompagnato me e Carmen Marcello, fino al traguardo, scortandoci con la bici e incitandoci a proseguire.

Autore: Ela Stabile

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>