TuttoCampania — 29 marzo 2015

Napoli.-Gli “over 35”dell’atletica italiana chiudono con il quinto posto nel medagliere finale ai Campionati europei master indoor di Torun (Polonia): 24 ori, 23 argenti e 19 bronzi, per un totale di 66 volte sul podio. Un gradino più in alto rispetto alla sesta posizione di due anni fa a San Sebastian, anche se con meno metalli (nel 2013 furono 90), ma più vittorie in confronto ai 21 successi della precedente rassegna che ha avuto un numero superiore di partecipanti azzurri (206 iscritti contro i 152 di quest’anno). Nell’affermazione dell’Italia hanno contribuito anchediversi atleti della Campania. Grazie all’affermazione nellastaffetta 4×200 Master 40, il velocista AlfonsoDe Feo (Atl. Leggera Portici) è diventato il più medagliato di questa rappresentativa italiana: dopo due argenti master 50 nei 60m(7″42 )e 400m(53″51) eun bronzo nei 200m (23″59), si  è aggiudicato anche  l’oronella 4x200master 40con il quartetto composto daRenato De Angelis(Atl. Leggera Portici), Alessandro Facchin (Atl. Biotekna Marcon), Alfonso De Feo (Atl. Leggera Portici),Luigi Cicchetti (Atl. Leggera Portici) 1’34″13. Anche nella 4×200 master 75  la Campania hapartecipato al successo nella formazione composta da Benito Bertaggia (Atl. Sandro Calvesi), Sergio Veronesi (Sef Virtus Emilsider Bologna), Guido Carolla (Running Club Lecce), Filippo Torre(Atl. Leggera Portici) 2’15″77. Su tutti ancora una volta è emerso lo sprinter napoletano Mario Longo(Atletica Posillipo) che ha conquistato la Medaglia d’Oro  Master 50 nella  finale dei 60m con il crono di 7″13, un’altra notevole prestazione che avvicina il suo primato ma soprattutto vale la conferma di “re della velocità”: infatti si è laureato campione continentale indoor come due anni fa, mentre nella scorsa stagione aveva conquistato il Titolo iridato al coperto.  Il risultato più eclatante di Mario Longo è stato nella seconda giornata con la migliore prestazione tecnica degli italiani con  il record mondiale  nei 60m  dove sulla linea del traguardo è sfrecciato in 7″10 nella semifinale dei 60 metri Master 50 abbassando di tre centesimi il limite realizzato sei anni fa dallo statunitense Val Barnwell (21 marzo 2009 a Landover, nel Maryland).

                         ENZO MICELI

 

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>