Cronaca slide — 13 aprile 2015

Agropoli Half 2013Gara FIDAL di km 21, organizzata dall’A.S.D.Atletica Libertas Agropoli e Funiciello Roberto.

Percorso cittadino leggermente ondulato, asfaltato e chiuso al traffico.

Oltre 2200 atleti, provenienti da tutt’Italia, hanno dato vita ad una entusiasmante gara nel ricordo del grande Pietro Paolo Mennea. Difatti, fu proprio l’indimenticabile olimpionico barlettano a volere fortemente, insieme a Funiciello Roberto, questa splendida kermesse.

Oggi la sua  XVI edizione ha visto la presenza di atleti di grandissimo spessore.

La città di Agropoli, come tutti gli anni, già dal sabato ha accolto i tantissimi atleti arrivati, in maniera festosa, e stamane tantissimi cittadini hanno incitato gli oltre 2200 partecipanti, incessantemente e lungo tutto il tracciato.

Un percorso di una bellezza straordinaria. Basti pensare che portava i podisti, dal meraviglioso  golfo di Agropoli, fin dentro i mastodontici scavi di Paestum, vi assicuro, qualcosa di paradisiaco.

Io e il mio cameraman, Salvatore De Martino, abbiamo avuto la possibilità di osservare da vicino l’intera gara e, tutto questo, è stato possibile grazie all’amico di tante avventure sportive, Andrea Cirillo, responsabile Legea, sponsor tecnico della gara.

Ma passiamo alla cronaca della competizione.  Dopo il via, avvenuto tra due ali di folla  festante, Peppe Soprano, Tarik, Roqti, Ismail, Zitouni, Simukeka, Lamachi e Gilio Iannone, a ritmo incessante, prendevano il largo, seguiti da un gruppetto che comprendeva Sateriale, Gennaro Varrella, Pranno, Enrico Signorelli, Francesco Di Puoti, Kadiri e Ciambriello Gennaro. Al 4° km Lamachi, Zitouni, Tarik, Simukeka e Roqti lanciavano il primo attacco. All’8° km Zitouni allungava seguito da Simukeka e metro dopo metro, con un ritmo elevato prendevano il largo. Al 12° km il ruandese effettuava un cambio di ritmo simile ad una rasoiata. Zitouni prima lascia sfilare e poi, metro dopo metro riprende il contatto.

Ma al 13° km si entra nella storia, difatti si passa tra i templi, e qui, con un ultimo attacco determinato Simukeka guadagna i 150/200 metri che si porterà fino all’arrivo.

Difatti questa XVI edizione   della “Agropoli Half Marathon” è stata dominata e vinta da Simukeka Jean Baptiste (Running Club Futura) col tempo di 1 h, 04 e 47, seconda posizione per Zitouni Youness (Pod. Il Laghetto) col tempo di 1 h, 05 e 12, autore di una gara gagliarda. Terza posizione per il mai domo Marhnaoui Tarik (Colleferro Atletica) col tempo di 1 h,07 e 02.

A seguire Ismail, Roqti, Lamachi, Soprano, Pranno, Kadiri, Talib.

Nella gara in rosa Miriyem Lamachi (Finanza Sport Campania) col tempo di 1 h, 16 e 54 ha dominato il campo sfornando una prestazione a dir poco perfetta. In fuga dai primissimi metri, ha concluso in piena solitudine. Il podio è completato dalla ruandese Chebitok Ruth (Athletic Terni) col tempo di 1 h, 18 e 37 e Laaraichi Siham (Pod. Il Laghetto) col tempo di 1 h, 19 e 01.

A seguire D’Orsi, Danzi, Lo Vaglio, Fransese, Bornaschella, Febbraio, Luchena.

Da menzionare l’atleta magrebina Ben Lafkir Malika seconda assoluta femminile all’arrivo, è stata premiata a parte perché ha partecipato su invito degli organizzatori.

Ottima l’organizzazione di Funiciello Roberto e dell’Atletica Libertas Agropoli per aver, come ogni anno, interpretato bene le esigenze e i fabbisogni di tutti gli atleti e premiato una grossa fetta di partecipanti.

Unico neo, la mancanza di medaglie per gli ultimi atleti all’arrivo, ma ad onor di cronaca devo dire che gli organizzatori si sono immediatamente attivati impegnandosi a registrare i nominativi per inviare le medaglie a tutti.

aldo cavuoto

Da Agropoli per Podistidoc Aldo Cavuoto.

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>