TuttoCampania — 29 maggio 2012

Autore: Vito Sansone –

Ancora una volta un arrivo in solitario sul traguardo di via Teodoro Gaza. Ancora una volta è il Marocco a trionfare nella Corsalonga di San Giovanni a Piro. Nell’edizione del trentennale di una delle competizioni podistiche più longeve della Campania, il pubblico nei nove km del percorso ha assistito alla sinfonia gioiosa di Abdelkebir Lamachi (29’45”). E per soli 26 secondi il trentunenne portacolori della Podistica Il Laghetto non è riuscito a battere il record della competizione, che così resta nelle mani del connazionale Zaid Issam (29’19”, fatto registrare nel 2011). Un primato, però, è stato brillantemente superato; si tratta di quello italiano ad opera del giovane lucano Matteo Viggiano (Avis Lagonegro), che ha fermato il cronometro sui 31’08”, sette secondi meglio del precedente record di Squitieri risalente al 2006.

In gara la bagarre c’è stata solo dal secondo posto in poi. Lamachi ha subito confermato i favori del pronostico scattando già al secondo km, quello della variante, e facendo subito il vuoto alle sue spalle. E se non fosse stato per un paio di errori legati a repentini “fuori strada” probabilmente il record di Issam sarebbe stato battuto.

Alla piazza d’onore un altro marocchino, Said El Otmani (Libertas Benevento) con 1’13” di distacco dal vincitore.

Tra le donne si conferma Lucia Mitidieri (Avis Lagonegro) con il tempo di 40’35.

Da segnalare un’altra conferma, quella di Alessio Sorrentino (23°posto in 36’21”), che ancora una volta è il primo sangiovannese all’arrivo; niente record per lui (resiste il 34’29” di Paolo Del Duca) ma la gioia per l’assegnazione del trofeo “Nicola Paradiso”. Sara Cetrangolo (45’52”), invece, si aggiudica il premio per la prima sangiovannese sul traguardo, il “Sorriso Monica Magliano”. Entrambi i trofei sono molto significativi per i sangiovannesi. Nicola Paradiso, prematuramente scomparso nel maggio del 1985, fece parte del gruppo che fondò la Corsalonga nel 1982, mentre Monica Magliano era una solare ragazza del posto, che un male incurabile strappò alla vita nel gennaio del 2001 ed a cui è dedicata un’associazione, la “Sorriso Monica Magliano Onlus” appunto, che si occupa di volontariato e di promuovere iniziative legate alla ricerca sui tumori.

Grandi emozioni sul palco anche in questa 30^ edizione grazie alla vèrve ed alla competenza di Marco Cascone, che ha letteralmente trasportato la gente in corsa. E tanto pubblico da casa sul web, con migliaia di collegamenti per seguire la gara in diretta streaming audio e video su www.corsalonga.it e su www.radiofree.it.

La Corsalonga, anche quest’anno magistralmente organizzata dall’associazione MediaPyros capitanata da Sandro Paladino, rappresenta un vero e proprio inno allo sport, alla vita ed alla convivialità.

 foto (di Andrea Sorrentino): Arrivo di Abdelkebir Lamachi.

Share

About Author

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>