TuttoCampania — 30 maggio 2011

Una bella giornata di sole ad incorniciare un’emozione vissuta a Giugliano: il ricordo di Peppe Iacolare. L’Atletica Giugliano è riuscita a fare vivere intensamente la 9a edizione della Correre è Vita. Un ritorno dell’atletica a Giugliano voluto, dopo un periodo di assenza, da Mimmo Aprovitola e dai tantissimi componenti lo staff dell’organizzazione. Avevo già avuto modo di notare e di vivere dall’interno la realtà, la bella realtà sociale del team Atletica Giugliano. Ieri non solo la conferma, ma una vera e propria esaltazione di quanto avevo già intuito. Ragazzi e ragazze pronti a darsi una mano, a rendere quanto più piacevole la presenza dei 400 atleti presenti alla manifestazione. A rendere quanto più coinvolgente il momento di festa proposto. Una festa dedicata a Peppe.


La gara


Con Salvatore Albrizio in bici, magistralmente al seguito della gara, ho potuto far vivere in tempo reale ogni passaggio, ogni momento evolutivo della stessa. Tanto da avere e dare il polso della situazione agonistica, praticamente sin dall’uscita dello stadio.


Mourid Morad ha dimostrato (così come sta avvenendo negli utlimi mesi) di aver raggiunto uno stato di forma invidiabile e di saper gestire al meglio ogni fase di gara. Poco più di cinque km in compagnia e poi la selezione, premendo sull’acceleratore (parziali di 3’05’ a km) e lasciando agli altri il compito di occupare i gradini laterali del podio. Per il portacolori dei Podisti Cava,Picentini- Costa d’Amalfi  il giro finale in pista è stata vera passerella, con un crono di 33’42’ sui 10.600 metri del tracciato proposto. Alle spalle del Magrebino, un ottimo Pasquale Scala. 31′ il distacco dal vincitore per l’atleta di Torre Annunziata. Terza piazza per l’atleta tesserato il Laghetto: El Mouddine Abdelouab (34’29’).


La gara femminile ha visto da subito la supremazia di Kadija Laaroussi. Forte di una condizione fisica in ascesa, Kadija (Arca Aversa) ha fatto gara a sé, fermando il crono sui 39’21’. Battaglia fino alla fine tra Alessandra Insogna e Annamaria Vanacore. Praticamente quasi al fotofinish le due atlete al traguardo, con 40’43’ per la Vanacore (seconda posizione per la portacolori dell’Atletica Scafati) e 40’46’per la Insogna (Amici del Podismo Maddaloni).


Classifica a squadre vinta dalla Napoli Nord Marathon.


A Giugliano è tornata l’atletica su strada, è tornata la ‘Correre è Vita’ e, soprattutto, è tornato il clima di festa e di coinvolgimento che Peppe Iacolare tanto Amava e riusciva a fare amare. L’Atletica Giugliano non poteva scegliere modo migliore per ricordarlo a tutti.

Autore: Marco Cascone

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>