Cronaca slide — 20 novembre 2012

L’ottava edizione della Sahara Race, disputatasi in Egitto, ha veduto la partecipazione di 140 atleti in rappresentanza di 36 nazioni.
Si tratta di una competizione estrema, 250 chilometri in autosufficienza alimentare attraverso le sabbie del deserto.
In rappresentanza dei colori italiani, unico e solo, Giuliano Pugolotti atleta parmense, il “desert runner” ha concluso la sua prova, superando il traguardo in prossimità delle piramidi di Giza in Egitto, in 43 ore e 5 minuti.
Pugolotti ha corso nel deserto per la quattordicesima volta. Quest’anno la competizione è stata ancora maggiormente resa difficile da una pertubazione che ha portato le temperature diurne ad essere costantemente intorno ai 50 gradi.
Molte le persone che hanno dovuto decidere di abbandonare pur valutando in mai tanto qualitativa la composizione dei concorrenti.
Vicente Juan Beneito e Anne-Marie Flammersfeld ottengono due straordinarie vittorie nella competizione.
Il 36enne atleta spagnolo ha completato i 250 chilometri della Sahara Race nel tempo di 25:56:12, la sua terza vittoria dell’anno. Secondo il canadese Simon V. Donato col crono di 28:28:53, terza piazza al belga Steven Sleuyter in 28:48:14.
In campo femminile altra notevolissima prestazione effettuata dalla teutonica Anne-Marie Flammersfeld, col crono di 31:08:33 si aggiudica la medaglia d’oro e la quinta posizione assoluta. Seconda la sud africana Kristinet van der Westhizen col crono di 37:06:50, Traza posizione per la giapponese Shuko Furukawa in 38:10:5

 

Autore: Antonio Bruno

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>