Cronaca slide — 01 ottobre 2013

 sanlorenzoVince ancora un africano, per il 20esimo anno consecutivo, la Podistica San Lorenzo di Cava de’ Tirreni, una delle più antiche competizioni di corsa su strada della Campania, curata tecnicamente  dal Centro Sportivo Italiano ed organizzata dal gruppo sportivo Mario Canonico S. Lorenzo. Quella appena conclusa è stata la 52^ edizione. La corsa si è sviluppata su un difficoltoso percorso di circa 8 km, con partenza ed arrivo sulla salita del quartiere S. Lorenzo. Al via atleti provenienti da molte regioni ed  i migliori fondisti campani.

Julius Rono dell’Atletica Recanati, in 23’38” ha fatto corsa solitaria per l’intero percorso, aggiudicandosi il trofeo Armando Di Mauro. Alle sue spalle si è piazzato Gilio Iannone (Cus Camerino, in 24’44”), precedendo Andrea Falasca Zamponi (Atletica Recanati, 24’47”). Quindi  sono giunti Antonello Landi (Potenza Picena), Natale Napoli (Isaura) ed Antonello Barretta (Podisti Cava Picentini).

Oltre trecento i partenti e record di presenze. Maglia azzurra e scritta in ricordo di due amici sportivi di Cava morti di recente, per il foltissimo gruppo dei Podisti Picentini, capeggiati dal consigliere comunale Nunzio Senatore. In campo femminile la rivincita italiana, con la calabrese Palma Di Leo (Lammari Lucca), campionessa italiana sui 10 km., che ha preceduto al traguardo la giovanissima keniana Sharon Jepkoech Aiyabei; terza Fausta Bianco (Atletica Locorotondo) in 32’33”. All’atleta di Gioia Tauro, che ha chiuso in 30’, è andato il trofeo Agnese Lodato, per il terzo anno consecutivo. Speaker dell’evento il responsabile regionale del CSI Campania, Pasquale Scarlino. Con i dirigenti locali anche il presidente emerito del comitato Gerardo Canora.

La manifestazione, seguita da un foltissimo pubblico, assiepato sulla dirittura d’arrivo e lungo il percorso, è stata trasmessa in diretta da 6 Tv. Patrocinata dalla Regione Campania, Provincia di Salerno, Città di Cava de’ Tirreni, Presidenza Nazionale del Centro Sportivo Italiano, delegazione provinciale del CONI e dall’Azienda di Soggiorno e Turismo di Cava de’ Tirreni, la kermesse per il 36° anno si è fregiata della medaglia d’argento del Presidente della Repubblica (assegnata ai Podisti Cava) e della medaglia di bronzo del Presidente del Senato (assegnata all’Isaura). In occasione del Cinquantenario del CSI locale, guidato da Giovanni Scarlino, è stato consegnato ai dirigenti il comitato metelliano  il Portico d’Argento, targa messa in palio dall’Azienda di Soggiorno e Turismo cavese. Al pomeriggio di festa hanno contribuito le gare giovanili delle categorie allievi e cadetti e quelle degli alunni delle scuole medie del territorio.

Giovanni Mauriello

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>