TuttoCampania — 19 giugno 2011

L’atmosfera che si respira alla gara di Poggiomarino è di quelle atmosfere che ti riconciliano con il senso della corsa su strada e del suo fine: promozione, armonia, festa e un pizzico di agonismo, che non deve mai mancare. Non è un caso che ad organizzare è la Joy Of Running: il piacere della corsa in quanto tale, seguito poi dal confronto e dalle classifiche. Questo è l’ingrediente semplice e magico che fa della gara del team del Presidente Saverio Lettieri una gara piacevolissima, con Ettore Forte praticamente ovunque e sempre pronto a superare gli ostacoli, anche e persino quelli che nessuno mai si augura, a pochi minuti dalla gara. Tutto è andato per il meglio, con una 5^ edizione della ‘StraPoggiomarinese‘ baciata dal sole e ancor più calda, vista la presenza di quasi 600 atleti al via.


Gara


Non sono mancati i grossi nomi al via, con un Samir Jouaher (Il Laghetto) che dimostra ancora una volta di saper correre e di essere a conoscenza del proprio valore. Gestire una gara è caratteristica di chi è pienamente consapevole delle proprie capacità e qualità, affrontando quindi l’impegno senza ansie e sicuro di sé. Così è avvenuto a Poggiomarino, per un Samir Jouaher senza dubbio in forma splendida e deciso a vincere, senza stravincere. Primi 4 km in compagnia degli avversari (con lui Mourid Morad, Podisti Cava Picentini, e il compagno di team, Abderrafii Roqti). Prima svolta al 5° km, con il duo firmato il Laghetto a prendere il largo, per poi registrare altra svolta all’8° km, quando cioè Samir ha rotto gli indugi e ha messo spazio, anche se poco, tra lui e Roqti. Alla fine sua la vittoria (31’15’), anche se solo per 3′ (gestiti al meglio ). Bravo comunque Roqti, vincitore della scorsa edizione, e bravo Mourid Morad (anche se non proprio nella condizione degli scorsi giorni): suo il terzo posto in 32’05’. Quarto El Mouaddine Abdelouab, con il primo Italiano al traguardo in quinta posizione: Antonello Barretta (Isaura Valle dell’Irno).


La gara femminile ha confermato il valore di Martina Rocco (Futura Roma) e la sua vittoria sul piede dei 3’44’ a km. Martina ha dovuto guardarsi da Annamaria Vanacore, capace di una buona prestazione nonostante le non perfette condizioni fisiche degli ultimi tempi: 37’40’ non è comunque un tempo da sottovalutare. Tina Franzese (Atl. I Pini di Crispano) buona terza, con un 39’46’ che non è male, anche se Tina ci ha abituato a performances migliori. Ottima la quarta posizione (visto che è stata ottenuta a 12 ore dalla gara di Dugenta) per Alba Vitale. La portacolori del Montemiletto Team Runners ha chiuso in 41’39’. A Seguire un più che positivo rientro in gara per Anna Senatore, Podisti Cava-Picentini Costa d’Amalfi. Per Anna un 43’53’ finale che potrà rappresentare un buon punto di riferimento per il prosieguo della preparazione , in vista delle prossime gare.


La classifica a squadre è stata vinta dall’Amatori Vesuvio.


Foto di Franco Manna

Autore: Marco Cascone

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>