TuttoCampania — 14 giugno 2010

Clicca per l'immagine full sizeLa mia prima volta a Poggiomarino, in occasione della 4° edizione della ‘Strapoggiomarinese‘ mi ha dato la possibilità di vivere dall’interno l’atmosfera di una gara di cui avevo sentito parlare e, soprattutto, di meglio conoscere un gruppo (la Joy of Running) che ha dimostrato grande coesione, capacità coordinative e di ospitalità che hanno lasciato il segno. Un paese in festa per il Santo Patrono (tanti gli Antonio tra l’altro che hanno gareggiato, in occasione del loro onomastico) con una festa ancor più tale grazie ai tanti atleti che hanno vissuto una bella mattinata a loro dedicata.


Il Presidente Saverio Lettieri e il coordinatore Ettore Forte si sono avvalsi di tanti collaboratori, che hanno permesso a tutti di gareggiare al meglio in una realtà dalla viabilità non facile. Bella la presenza di pubblico, calore che si è aggiunto  al calore di una giornata tutta estiva, con tasso di umidità molto alto. Provvidenziale la doccia volante prevista in gara, refrigerio necessario in vista del traguardo.


La gara maschile è vissuta sul dualismo Magrebino: Abderrafii Roqti-Abdelhadi Ben Khadir. Alla fine l’ha spuntata il primo, atleta Marocchino in forza al Montemiletto Team Runners, con un accelerazione al 7° km e un crono finale di 31’04’. A 27′ Abdelhadi (Csain Atletica Campania). Terza piazza il giovane vive campione italiano di mezza maratona promesse: Giuseppe Soprano. Ragazzo dalle mille qualità, il tesserato Montemiletto: un piacere averlo in gara e vederlo andare così forte. Quarta e quinta piazza per Romualdo Barbato (Marathon Club Frattese) e per il giovanissimo Solomon Codom. Un talento questo giovanissimo atleta di colore, tesserato Il Laghetto. Un talento che sta venendo prepotentemente fuori e che rappresenta il giusto orgoglio del team di Gennaro Onza e del Padre putativo, Enrico Scarpone.


La gara donne aveva una protagonista annunciata e attesa alla vittoria: Annamaria Vanacore. Attesa la sua vittoria e puntualmente arrivata. 37’29’, considerando il gran tasso di umidità, non è niente male per Annamaria. Sintomo che la brava atleta Pompeiana è in ottima forma. Alle sue spalle un secondo posto inatteso, e proprio per questo ancor più esaltante. Tina Francese (Marathon Club Frattese) ha dimostrato negli ultimi tempi di essere in una evoluzione tecnica strepitosa, cosa che a Poggiomarino è stata ancor più esaltata. Battere Ania Paniak non è facile, lei è stata capace di farlo e, soprattutto, di fermare il cronometro sui 39’34’. Complimenti all’atleta del Presidente Grimaldi. Ai piedi del podio, con una bella gara per entrambe, Marianna Biancardi (Baiano Runners) e Adriana Scognamiglio (Il Laghetto).


 


Classifica per Team vinta dal Marathon Club Frattese.


 


Bella Poggiomarino in Festa. Bella la festa nella festa, voluta e donataci dalla Joy of Running.


 


Foto di: Ignazio Ponticelli

Autore: Marco Cascone

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>