Cronaca TuttoCampania — 28 maggio 2012

Autore: Marco Cascone –

La CorsaLonga Sangiovannese è una trentenne di una bellezza indescrivibile. Nessun chirurgo estetico potrebbe migliorarla, nessun intervento estetico potrebbe renderla più bella, nella sua semplicità. Trenta anni e trenta edizioni, un gioiello di inestimabile valore la festa della CorsaLonga di San Giovanni a Piro, nel profondo Cilento. Mi viene difficile riuscire a mettere insieme i vari tasselli emozionali che hanno esaltato il mosaico organizzativo del classico ultimo sabato di maggio dedicato alla corsa ed ai suoi protagonisti, primi tra tutti i piccoli del posto. Per lo speciale festeggiamento c’erano proprio tutti: gli organizzatori delle prime edizioni e di quelle successive, i vincitori delle gare di gran parte dei trenta anni e, soprattutto, il pubblico che ha invaso i vicoli e la classica piazzetta, da sempre centro operativo di questa splendida classica.

Sandro Paladino è stato il regista di questo emozionantissimi Amarcord organizzativo, e con lui un team di ragazzi e ragazze a collaborare, per far vivere il ricordo nel modo migliore, proiettando lo stesso verso un sicuro, radioso futuro.

La gara, quella classica di 8.800 metri, è stata uno degli ingredienti della serata, non certamente il solo. La CorsaLonga infatti è festa, per tutti! Principalmente per i bambini, per i loro genitori (che magari sono stati i protagonisti bambini delle precedenti edizioni), per il pubblico che sempre partecipa festoso, ritrovando anno dopo anno qualcosa di bello, di unico: l’emozione della genuinità organizzativa e del coinvolgimento.

Per la cronaca squisitamente tecnica la gara classica è stata vinta da Abdelkebir Lamachi e Lidia Mitidieri (da Lagonegro). C’è stato il nuovo record Italiano della gara stabilito da Matteo Viggiano, terzo al traguardo, preceduto da Said El Otmani. Podio donne completato da Alba Vitale e Antonietta d’Angelo. Trofeo Nicola Paradiso e trofeo Monica Magliano rispettivamente per Alessio Sorrentino e Sara Cetrangolo.

Ma, al di là delle prestazioni e delle classifiche, quello che più ha emozionato sono state le parole, accompagnata dagli occhi lucidi, dei vincitori delle precedenti edizioni, sul palco per una premiazione speciale che li riguardava. Bifano, Pastore, Varrella, Norvello, Squitieri, Hallag, Giuseppe Magliano..e con loro i protagonisti della storia organizzativa della CorsaLonga, a cominciare da ragazzi del gruppo radio E.R.A. Non erano presenti fisicamente, ma di certo sono stati con noi, Nicola Paradiso e Monica Magliano: volati al cielo troppo presto, ma mai dimenticati e mai assenti.

Nessun dubbio: sabato sera a San Giovanni a Piro abbiamo vissuto un gran bel Amarcord.

Federico Fellini, vi garantisco, sarà sicuramente fiero del lavoro organizzativo realizzato dall’associazione Media Pyros, con collega regista Sandro Paladino.

Share

About Author

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>