Cronaca HOME PAGE — 20 settembre 2012

Quando la 3^ Maratona del Presidente è partita, c’era la rugiada sull’erba del Parco Otello Buscherini di Forlì, tradizionale luogo d’incontro del Club Supermarathon Italia. Correre la maratona nella città natale del Fondatore e primo Presidente, Sergio Tampieri, scomparso tre anni fa, è il modo che i soci hanno scelto per commemorarlo. La manifestazione s’è svolta in modo spontaneo e semplice, in armonia con lo stile del Fondatore, uomo schivo e di poche parole.
“Vi ringrazio d’essere venuti”, ha esclamato Lorenzo Gemma, fidato collaboratore, ideatore ed organizzatore del memorial. L’attuale presidente, Gianfranco Gozzi, non ha fatto altro che dare il via. Sergio Tampieri era un uomo d’azione, ed è con i fatti che s’è voluto ricordarlo, mettendo da parte la retorica. Tuttavia, una commozione controllata si leggeva sul volto degli atleti, della vedova e delle figlie presenti alla cerimonia.
Le pedate di 120 maratoneti hanno calpestato l’erba bagnata del parco per ben 14 volte, essendosi svolta la gara su un circuito di circa 3 km. In un baleno, la fresca giornata preautunnale ha asciugato l’erba e l’andatura s’è fatta più spedita.
I piedi di Juris Rossi, vincitore in 3.03.16, e di Lorena Brusamento, vincitrice in 3.31.26, accarezzavano il prato e sembravano avere le ali. Laddove passavano quelli gravi e pesanti degli ultraottantenni Andreano Marchini (6.22.31) e di Angelo Squadrone (7.08.08), ci vorrà un po’ di tempo prima che l’erba ricresca.
E’ un mondo variegato, quello dei Supermaratoneti, che comprende giovani e non, atleti veloci e non, accomunati dal piacere di correre. Tutti hanno voluto esserci, anche quelli che, in questi ultimi tempi,  hanno ridotto le loro presenze nelle gare, come Maria Luisa Costetti ed Ulderico Lambertucci. Anche chi era impedito per limiti d’età, per non essere in forma e per problemi fisici non ha voluto mancare: Giuseppe Togni, il decano con 761 maratone, ha corso 7 giri; il serbo Voislav Cerulic, 12 giri; Alfio Polidori, 9 giri; Giuliana Montagner, 12 giri; Gianfranco Gozzi, 1 giro.
Complice uno splendido sole, s’è corso con il sorriso dipinto sul volto sotto il verde degli alberi. Erano banditi i visi digrignati per lo sforzo. Sul percorso, caratterizzato da curve, controcurve e va e vieni, è stato piacevole rivedersi più volte, scambiare saluti, incoraggiamenti e qualche battuta.
Non s’è fatto altro che mettere in pratica l’insegnamento di Sergio Tampieri: “Com’è bello quando si corre insieme”. Nel correre insieme, la concentrazione rimane intatta, la fatica diventa lieve, le emozioni crescono.
Proprio una gara in famiglia, di una famiglia allargata. Di casa era la fotografa ed il cronista; di tipo casalingo sono stati i premi ed il pacco gara, che sapevano di prosciutto e di vino. Il pasta party postgara è stato fatto con il più storico dei menù casalinghi: pizza margherita e bottiglietta d’acqua. Familiarmente sono state festeggiate le 150 maratone di Giovanna Carla Gavazzeni e le 250 di Fausto Basletta e Roberto Trinelli.
A tutti è stato consegnato un diploma con il numero delle proprie maratone aggiornato al 30/6/2012.
Arrivederci alla 4^ Maratona del Presidente: Forlì, 15 settembre 2013, Parco Otello Buscherini, ore 8.30.

Michele Rizzitelli
Addetto stampa Club Super Marathon Italia
foto Luisanna Lopez

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>