Cronaca — 01 luglio 2007

La 24° Rimini-Verucchio è stata una fantastica corsa nella lunga notte rosa della riviera romagnola. Un successo preannunciato al di là di ogni aspettativa immaginabile: record del nuovo percorso nella gara uomini, record dei partecipanti competitivi, record dei stranieri in gara e record di gradimento per questa tappa dei Golden Events, Tour Seat-Autopista 2007 patrocinato dai comuni di Rimini, di Verucchio, dalla Provincia, dalla Regione Emilia Romagna, dal Comitato Provinciale Coni ed inserita nel Calendario Fidal Emilia-Romagna.

Joseph Hammar e Jennifer Moresi sono state le star internazionali della corsa della lunga notte rosa; a San Paolo sono transitati per primi sul Traguardo volante in ricordo del bicentenario della nascita del eroe dei due mondi Giuseppe Garibaldi e così sul fino al filo di lana posto sulla vetta di Verucchio 300 mt sul livello del mare.

Il forlivese Josef Hammar dell’Edera di Forlì si impone in campo maschile nella 24° edizione della Rimini-Verucchio compiendo i km 21,097 metri in 1h 14′ 56″. Un successo che l’ha visto protagonista sin dallo sparo d’avvio assieme ai cesenati Maurizio Medri del Romagna Running, Luca Benini dell’Atletica 85 Faenza, Andrea Bernabei dell’Atletica Imola e all’uomo di casa Graziano Calvaresi. Hammar impone la sua cadenza e alle prime salite cedono Benini e Calvaresi (il vincitore della scorsa edizione) sulle coste di sgrigna perde contatto anche Bernabei. La Rimini-Verucchio diventa cosa a due e nel finale Hammar allunga ancora guadagnando quella manciata di metri necessari per iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro della prestigiosa kermesse romagnola. Alle sue spalle chiude con una stupenda performance il 47enne Maurizio Medri in 1h 15’13” e l’ultrafondista Andrea Bernabei in 1h 16’00”.

Nel gentil sesso la favorita della vigilia, la svizzera Jennifer Moresi dell’USC Caprianese, ha condotto una gara solitaria conquistando Verucchio in 1h 34’05” davanti alla grintosa riminese Florinda Neri ritornata alle gare ed in magnifica forma in occasione della Rimini-Verucchio con la maglia del Golden Club Rimini 1h 37’36” e alla milanese Elena Porta dell’Atletica 85 Faenza che in 1h 38’59” conquista il terzo gradino del podio.

I successi nelle 8 categorie di fasce di età vanno a Luca Benini Atletica 85 Faenza in 1h 19’53” categoria A, Andrea Franchini Atl. Sidermec Vitali 1h 22′ 23″ categoria B, Graziano Calvaresi Olimpus San Marino 1h 21′ 44″ categoria C, Ettore Isidori Atletica Di Marco 1h 28’07” categoria D, Giulio Passot Endas Mameli 1h 26′ 29″ categoria E, Katia Bianchini San Raffael Bologna 1h 41’14” categoria F, Daniela Menegatti Centro Atletica Copparo in 1h 41’42” ed Anna Maria Cannarecci Golden Club Rimini in 1h 46’42”.

Nella 3° Rimini-Verucchio a staffetta, abbinata al 8° Memorial Fausto Martignoni, ha primeggiato l’Atletica 85 Faenza in 1h 25’07” con Flavio Monteruccioli e Mirko Campoli davanti alla compagine della 100 km del Passatore A con Alessandro Grandi e Davide Meandri 1h 27’36” e al Ponte Lungo Bologna formato Michele Ginosa e Arturo Ginosa 1h 28’39”.

Nelle staffette rosa si è affermata la formazione dell’Atletica 85 Faenza composta dalla somala Ali Asli e la polacca Magdalena Wisznizwska in 1h 35’25”.

La Rimini-Verucchio è stata anche la corsa rosa dei gamberi. I più forti atleti-retrò d’Italia delle lunghe distanze hanno sfidato Verucchio e hanno vinto il confronto correndo a ritroso i 21 chilometri e 97 metri. Ivan Di Giulio ha chiuso in 2h 25′ 58″ mentre il compagno di scuderia Claudio Conti e giunto alla fine in 2h 38’15”.

La serata è finita con lo sguardo rivolto al mare dove si è assistito ad uno spettacolo pirotecnico degno dei film del grande Federico Fellini.

Autore: Golden Press

Share

About Author

Peluso

Questo Sito utilizza cookie di profilazione, propri e di altri siti. Se vuoi saperne di più clicca sul link con l'informativa estesa. Se chiudi questo banner, acconsenti all'uso dei cookie INFORMATIVA COOKIE

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close

>